Altri due “colpi” per l’Elite: ecco Riccobono e Mancini

Condividi l'articolo
Comincia a prendere forma la rosa che affronterà il campionato di serie B

Comincia a prendere forma la rosa della Integris Elite Basket Roma che affronterà il prossimo anno il campionato di serie B. Dopo Cinzia Armenti, è il turno di Manuela Riccobono e Matilde Mancini, che vanno a coprire lo spot di guardia/ala piccola ed entrambe prospetti molto interessanti con esperienza nella massima serie.

La prima, classe 1997 di 170 centimetri,  è cresciuta a Palermo nel vivaio del Green Basket e si è poi trasferita prima a Reggio Emilia e successivamente a Viterbo in A2 dove, nonostante la giovane età, ha progressivamente scalato le gerarchie divenendo già a 19 anni punto fermo del quintetto base. Due anni fa il ritorno a Palermo, sempre in A2, prima del trasferimento in corso di stagione al Costone Siena con cui ha disputato i due ultimi campionati di serie B.

“Sono davvero entusiasta di questa nuova esperienza che sta per iniziare con Elite. Torno nel Lazio dopo due anni, e questo mi fa quasi sentire a casa. Gli anni trascorsi a Viterbo – queste le sue prime parole da giocatrice di Elite Basket Roma – sono stati fondamentali per il mio percorso e Sono quindi fiduciosa sul fatto di trovarmi bene con questa nuova società. Spero che si riveli una buona annata ricca di soddisfazioni, in cui si raggiungeranno gli obiettivi prefissati. E di amalgamarmi bene con la squadra e con tutto lo staff, cercando sempre di vincere ma anche di divertirci insieme”.

È isolana anche Matilde Mancini, classe 2000 di 173 centimetri, ma stavolta della Sardegna dove ha giocato tutti i campionati finora disputati, con le maglia della Virtus e del Cus Cagliari. Giocatrice eclettica in grado di marcare tutti i ruoli dall’1 al 4, si troverà dunque ad affrontare la prima esperienza fuori regione.

“Ringrazio la società per avermi dato l’opportunità di entrare a far parte di questo progetto. Sono molto contenta della nuova esperienza che mi aspetta  – dice – e non vedo l’ora di scendere in campo per confrontarmi con le altre ragazze”.

Ufficio Stampa Elite Basket Roma

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *