Timeout Channel

Il Portale dello Sport

Ancora un successo per l’Atlante

Condividi l'articolo

Kienergia Rieti – Atlante Eurobasket Roma 82-86

(24-22, 17-23, 22-21, 19-20)

Kienergia Rieti: Steve Taylor 34 (7/11, 6/9), Quirino De laurentiis 16 (4/6, 1/5), Dalton Pepper 13 (5/10, 1/6), Francesco Stefanelli 11 (0/3, 3/8), Giacomo Sanguinetti 8 (0/2, 2/9), Claudio Tommasini 0 (0/2, 0/2), Riziero Ponziani 0 (0/0, 0/0), Dorde Marcetic 0 (0/0, 0/0), Filippo Imperatori 0 (0/0, 0/0), Davide Frizzarin 0 (0/0, 0/0), Alessio Fruscoloni 0 (0/0, 0/0), Nikola Nonkovic 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 11 / 14 – Rimbalzi: 30 9 + 21 (Quirino De laurentiis 12) – Assist: 17 (Giacomo Sanguinetti 8)

Atlante Eurobasket Roma: Roberto Gallinat 18 (2/6, 4/7), Lorenzo Bucarelli 16 (4/10, 2/5), Jamal Olasewere 14 (5/12, 0/0), Daniele Magro 13 (6/11, 0/0), Alexander Cicchetti 8 (3/6, 0/1), Eugenio Fanti 7 (3/4, 0/2), Valerio Staffieri 6 (0/0, 2/2), Gabriele Romeo 2 (1/2, 0/1), Janko Cepic 2 (0/3, 0/2), Kenneth Viglianisi 0 (0/0, 0/0), Federico Bischetti 0 (0/0, 0/0), Lorenzo Ludovici 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 14 / 23 – Rimbalzi: 51 20 + 31 (Jamal Olasewere 10) – Assist: 22 (Eugenio Fanti 7)

Terza vittoria consecutiva per l’Atlante Eurobasket Roma che, dopo i successi interni con Cento e Latina, espugna il temibile parquet del PalaSojourner dove la Kienergia NPC Rieti ha ottenuto sempre ottime prestazioni. Partita delicata soprattutto per i padroni di casa che arrivavano al derby dopo un ko a San Severo pesante da smaltire e che aveva stoppato il cammino positivo della formazione di Rossi. Kienergia che, vista l’assenza di amici, partiva con un quintetto composto da De Laurentis, Sanguinetti, Pepper, Stefanelli e dall’ex Taylor mentre l’Atlante, ancora priva dei lungodegenti Antonaci e Viglianisi, schierava l’ex Olasewere, Bucarelli, Romeo, Gallinat e Magro preferito a Cicchetti. Primo periodo che iniziava sotto un equilibrio ben marcato e primo strappo per gli ospiti che andavano sul +3 (10 – 13) al 4°dopo una schiacciata di Gallinat ben assistito da Romeo. I reatini non lasciavano scappare gli avversari e con un break di 14 a 2 raggiungevano il +9 (24 -15)al settimo. Autore dello strappo soprattutto un otttimo Taylor ben coadiuvato da Pepper e dal preciso Stefanelli, ma l’Atlante con Gallinat, Olasewere e una tripla di Staffieri chiudeva la frazione con soli 2 punti da recuperare. Si ripartiva dal 24 a 22 con le due squadre punto a punto per i primi minuti nei quali si evidenziavano le iniziative del solito Taylor negli attacchi della Kienergia mentre tra i romani importante il lavoro di Olasewere che costringeva Ponziani a commettere alcuni falli per fermare il potente avversario. Rispetto alla prima frazione i romani mostravano maggior intensità difensiva e grazie a Fanti e Bucarelli imbastivano un nuovo allungo per il +6 (35 – 41) al sesto ottenuto con Magro molto presente sotto le plancie. Il finale di quarto vedeva i reatini riportarsi a meno due, ma la gara andava al riposo con l’Atlante che controllava fino al 41 a 45 alla sirena per uno scarto che lasciava ogni previsione sull’esito della gara estremamente aperta. Al ritorno dagli spogliatoi il ritmo della gara non cambiava e nei primi 5 minuti di gioco i reatini, pur molto volenterosi, non impensierivano il vantaggio degli ospiti che avevano da Cicchetti le cose migliori specie a rimbalzo. Al 5° un canestro di Bucarelli riportava i ragazzi di Pilot sul +7 ( 52 – 59, ma nei minuti finali grazie a Sanguinetti e Pepper i ragazzi di Rossi tornavano ancora sul -2 (61 – 63). Il break della Kienergia aveva vita breve e il solito Bucarelli, lasciato libero, insaccava la tripla del nuovo +5 a 50 secondi dall’ultimo riposo. Ultimi 10 minuti di gara con l’Atlante a difendere l’esiguo margine di 3 punti, ma i padroni di casa, visibilmente in calo per le minori rotazioni, vedevano l’Eurobasket allungare ancora con Fanti e Bucarelli e punteggio sul 63 a 70 al secondo. Il buon margine era mantenuto con buona sicurezza per alcuni minuti con Rieti che aveva poco contributo da Pepper mentre Taylor era sempre più efficace in attacco rispetto ad una fase difensiva decisamente meno concreta. Bucarelli e Gallinat con le loro triple davano il +11 all’Atlante a 1′ 50″ dal termine uno scarto per tutti ormai decisivo, ma la grande generosità dei reatini portava ad un finale imprevedibile. Un evitabile fallo, giustamente fischiato antisportivo, a Gallinat che cinturava l’avversario ormai a canestro portava ad un primo recupero di 5 punti ottenuti in soli 7 secondi dai due liberi di de Laurentis e dalla tripla immediata di Sanguinetti. L’ulteriore palla persa da Olasewere a un minuto dal termine era sfruttata al meglio da Taylor che con il canestro da tre per il suo 34°punto della gara, dava il -3 (80 – 83) quando sul cronometro mancavano solo 45 secondi alla conclusione, ma gli ospiti dopo il recupero di una palla vagante subivano il fallo di De Laurentis su Cicchetti che freddissimo realizzava entrambi i liberi per il nuovo + 5 a meno di 10 secondi dalla sirena. Sul rientro in campo dopo il timeout di coach Rossi, Rieti rimaneva in gara con due liberi di Stefanelli e 6 secondi da giocare e fermava subito il cronometro grazie al fallo di Sanguinetti su Gallinat che realizzava solo il primo dei due liberi. Azione finale della Kienergia con Stefanelli che tentava il canestro più fallo da tre all’ultimo secondo, ma il tiro non andava a buon fine per l’intervento di Gallinat che intercettava la palla rischiando però di fare l’ennesima azione negativa e fallo come richiesto dal giocatore reatino che protestava con gli arbitri. L’Atlante,che ha avuto in Bucarelli e Magro i più costanti, sale in quarta posizione a quota 20 punti in una posizione di classifica lusinghiera che potrebbe portare ad una posizione insperata ad inizio stagione per i ragazzi di Pilot. Per la Kienergia amarezza per due punti persi sul proprio parquet in una gara molto equilibrata dove però non è bastato un super Taylor, autore di quasi la metà dei punti reatini, per compensare l’assenza di un realizzatore del calibro di Amici. Ragazzi del presidente Cattani attesi ora dalla difficilissima trasferta in casa della capolista Forli che in questo turno ha perso a sorpresa a Chieti proprio una delle avversarie per la classifica di Rieti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *