Ascoltaci in Diretta

La Voce del DirettoreTutte le notizie scritte dal Boss in persona

Basket A-2, vola la Fortitudo Bologna. Pacher dominatore a Reggio Calabria (rs web Gazzetta.it)

Condividi l'articolo
Trascinata da Mancinelli, l’Aquila bolognese vince una difficile partita contro Jesi sul neutro di Rimini. L’americano toglie dai guai Reggio Calabria contro Roma, a Mantova brilla la stellina di Timperi

MILANO — La seconda giornata di A-2 regala una valanga di emozioni e qualche risultato inatteso. Ad Est sorpresa di Ferrara, che crolla ad Imola. La Fortitudo fatica, ma supera Jesi sul campo neutro di Rimini. Vittoria sudata anche per Trieste, in casa con Forlì. Facile per Treviso l’esordio casalingo con Bergamo. Due punti davanti al proprio pubblico anche per Verona, Ravenna, Montegranaro e Mantova. A Ovest impresa di Casale, che vince di prepotenza a Roma contro l’Eurobasket. Vittoria esterna anche di Tortona, in quel di Treviglio. Prove di forza di Siena, Scafati e Biella. Reggio Calabria conquista i due punti in volata sulla Virtus Roma. Più facile per Legnano su Napoli.

IL MATCH — Non è facile giocare da favorita: tutti contro di te danno il massimo, soprattutto se il tuo blasone e la tua storia richiamano sfide d’altri tempi e d’altri palcoscenici. Non è facile giocare la prima casalinga non al completo (ancora out Amici e Chillo) e lontano dalla tua roccaforte, costringendo i tuoi tifosi a farsi più di cento km per pura passione. Non è facile soprattutto se hai davanti una squadra quadrata e profonda come Jesi, che – quando non ha nulla da perdere – può diventare letale. È per questi, e molti altri motivi, che la seconda vittoria della Fortitudo in altrettanti match vale oro. I marchigiani conducono a lungo, fin dai minuti iniziali, grazie alla vena di Quarisa e della coppia Brown-Hasbrouck. L’Aquila, in totale affanno, si appoggia alle giocate di McCamey e di un immenso Mancinelli (18+10 rimbalzi). Nel finale si sveglia Legion e inizia a martellare: ogni volta che Jesi prova a rientrare, lui ci mette una pezza.
IL PROTAGONISTA — Andrew Joseph Pacher, ala di Reggio Calabria. Che avesse talento offensivo, lo si era capito due stagioni fa, quando giocò una stagione a Legnano. Che potesse esplodere e diventare immarcabile, mai lo si era visto come stavolta. Dopo due quarti di estremo equilibrio, al rientro in campo la Virtus Roma trova l’allungo e sembra poter espugnare il PalaCalafiore: sul 57-70 del 30’ le espressioni dei giocatori reggini appaiono sconfortate. Non quella di Pacher, che esplode letteralmente, ricucendo lo strappo a suon di canestri e regalando ai suoi la vittoria di un punto, grazie a due tiri liberi a 12” dalla fine. Chiude con numeri da marziano: 31 punti in 37’, 9/13 da due, 2/3 da tre, 15 rimbalzi (42 di valutazione), ma soprattutto 14 punti negli ultimi 10’.
I TOP FIVE — Stefano Mancinelli (Fortitudo) 18 punti in 29’, 8/10 da due, 10 rimbalzi, 7 assist (33 di valutazione). Michele Antonutti (Treviso) 26 punti in 26’, 7/10 da due, 4/4 da tre, 7 rimbalzi, 3 assist (32 di valutazione). Lamarshall Corbett (Montegranaro) 29 punti in 33’, 5/6 da due, 6/10 da tre, 3 rimbalzi, 4 assist (35 di valutazione). Nik Raivio (Legnano) 25 punti in 35’, 8/11 da due, 2/4 da tre, 9 rimbalzi, 6 assist (37 di valutazione). Devin Ebanks (Siena) 24 punti in 33’, 9/13 da due, 11 rimbalzi, 2 recuperi, 2 assist (39 di valutazione).
LA SORPRESA — Si chiama Marco Timperi, gioca a Mantova e in estate ha partecipato all’Europeo U20 con gli azzurrini di coach Buscaglia. L’anno scorso restava in campo meno di 7’ e segnava meno di un punto a gara: i mezzi fisici non gli mancavano e neppure talento e volontà, ma veniva sopraffatto da ansia e frenesia. Qualcosa sta cambiando: contro Udine coach Lamma lo ha schierato titolare, vista l’assenza di Moraschini. Poi per tutto il primo quarto non lo ha più cambiato: troppo importante la carica del “Timpe” per i mantovani, che si sono fatti trascinare dal suo furore agonistico, fatto di difesa, voli a rimbalzo, aggressività e carisma. Ha chiuso tra gli applausi del pubblico, protagonista assoluto di una importante vittoria per la sua squadra: 8 punti in 32’, 6 rimbalzi, 3 recuperi e una stoppata (15 di valutazione).
RISULTATI E CLASSIFICA A-2 EST — Imola-Ferrara 71-45, Fortitudo Bo-Jesi 79-70, Verona-Piacenza 82-67, Treviso-Bergamo 88-54, Ravenna-Orzinuovi 69-62, Montegranaro-Roseto 98-87, Mantova-Udine 80-70, Trieste-Forlì 75-66. Classifica: Trieste, Mantova, Fortitudo Bo, Ravenna 4; Treviso, Imola, Forlì, Verona, Jesi, Montegranaro, Piacenza, Ferrara 2; Orzinuovi, Udine, Roseto, Bergamo 0.
RISULTATI E CLASSIFICA A-2 OVEST — Eurobasket Roma-Casale M. 62-78, Reggio C.-Virtus Roma 84-83, Biella-Trapani 78-60, Treviglio-Tortona 71-81, Siena-Agrigento 102-81, Scafati-Cagliari 101-70, Legnano-Napoli 85-72, Latina-Rieti (15/11/2017 ore 20.00). Classifica: Legnano, Casale M., Tortona 4; Rieti*, Scafati, Biella, Siena, Eurobasket Roma, Trapani, Reggio C., Agrigento, Cagliari 2; Latina*, Virtus Roma, Treviglio, Napoli 0.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *