Timeout Channel

Il Portale dello Sport

Basket, Serie A: Derby a Milano, battuta Cantù. Roma cade con Varese, vince Trento (rs web CdS.it)

Condividi l'articolo
Vince l’Olimpia che mantiene imbattibilità e primato, bene i varesini che superano Roma e respirano in classifica. La Dolomiti Energia passa a Brescia: decisivo Martin, non basta Burns alla Germani

ROMA – Dopo la vittoria di Brindisi a Sassari per 100-87 l’ottava giornata di campionato vede giocarsi lo storico derby lombardo fra Cantù e Milano, la delicata sfida in ottica salvezza fra Varese e Roma e il match di Brescia tra la Germani e Trento.

VINCE MILANO, CANTU’ SI ARRENDE A RODRIGUEZ – La favorita Milano porta a casa il derby lombardo contro Cantù ed esce dal Pala Pianella con due punti meritati. Partita equilibratissima fino al primo tempo, decisivo il break degli uomini di Messina nel terzo quarto (30-14) con cui passano avanti e ci restano fino alla fine del match. Ottava vittoria su otto per i milanesi, nelle cui fila da annotare le ottime prestazioni di Rodriguez (24 punti) e Hines (14 punti). Non bastano a Cantù le buone prove di Smith (18 punti) e di Johnson (12 punti). Finisce 71-89.

VARESE BATTE ROMA, TRENTO SUPERA BRESCIA – Sfida delicata al “PalaWhirpool” di Varese fra i padroni di casa e la Virtus Roma, con entrambe le squadre alle prese con una crisi di risultati, a cui per i capitolini si va ad aggiungere una situazione dirigenziale molto delicata che perdura da inizio anno. Parte subito forte Varese e indirizza la partita già nei primi due quarti, andando avanti di 15 all’intervallo. Nel terzo quarto Roma “rosicchia” cinque punti ma nell’ultima frazione di gara i varesini amministrano senza patemi e portano a casa la vittoria. Termina 98-88. Per Varese solide prestrazioni del solito Scola (19 punti) e di Morse (18 punti), alla Virtus non bastano i sontuousi Baldasso e Campogrande (rispettivamente 26 e 25 punti).

Nel match andato in scena a Brescia arriva la sconfitta della Germani per mano di Trento per 73-80. La Dolomiti Energia fa la differenza negli ultimi 10 minuti con le ottime percentuali al tiro di Martin. Burns non basta ai lombardi che rimangono nelle retrovie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *