Bologna Roma 1-2 (Pagelle)

Condividi l'articolo

Pau Lopez 7-Una sola parata ma decisiva, intervento mostruoso su Soriano sull’1-1 nel momento più delicato e sofferto del match.

Florenzi 5,5 – Spinge meno delle altre partite, lasciando a Kolarov la spinta sull’out opposto, soffre Sansone. Sostituito a metà ripresa.

Mancini 5,5- Non sfigura niente affatto, ma esce per due gialli nel finale, almeno uno lo poteva evitare.

Fazio 6,5- Il Comandante vince tutti i duelli, di testa in primis, intervento provvidenziale di piede nel primo tempo. 

Kolarov 7- Spinge tanto, dopo la gestione di giovedì, punizione imprendibile ed ennesimo sigillo in giallorosso. 

Cristante 6,5-Bryan è insostituibile per Fonseca, lo stakanovista giallorosso non solo cuce  e corre ma si posiziona più alto ma non sempre con successo. 

Veretout 7- Jordan vola per oltre 60 metri al 93′ e spacca la partita in due, per il resto partita guardinga, rimedia un giallo e sbaglia qualche passaggio nel duello con Medel. 

Kluivert 5,5-Non ripete le gare contro Sassuolo ed Istanbul, non salta mai l’uomo e va sbattere sul muro Dijks. 

Pellegrini 6,5- Rimedia la punizione del goal di Kolarov e sforna l’assist per Dzeko. La prestazione non è ai suoi livelli e dalla sua palla persa nasce l’occasione di Soriano.

 Mkhitaryan 5,5- Due – tre giocate da fuoriclasse, ma non conferma assolutamente la prestazione alla prima in giallorosso. Ingabbiato ed impreciso. Esce nel finale con la squadra in 10.

 Dzeko 7- La prestazione è insufficiente, troppe scelte e tocchi sbagliati nel primo tempo. Nella ripresa sbaglia più volte la mira fino al 93′ quando si smarca da derswin e di testa spinge in rete il goal vittoria all’ultimo secondo. Nel basket si direbbe a fil di sirena, sport che Edin adora. Alla sirena tutti dietro ad Edin a festeggiare sotto la curva. Edin non è nuovo a goal decisivi nel finale soprattutto in trasferta.

Spinazzola 6,5- Entra bene in partita creando due occasioni.

 Zaniolo 6- Rimedia un giallo e sbaglia una scelta crossando piuttosto che calciare verso la porta. Quando il match si fa duro e nervoso mostra i muscoli

.Juan Jesus 6- Entra nel finale con la squadra in 10 e si guadagna il voto con una chiusura ma soprattutto per la punizione battuta velocemente che porta al goal. 

Fonseca 6,5- Prima gara ufficiale in trasferta e prima vittoria con finale rocambolesco ed emozionante. Incomincia a sciogliersi, esulta e corre verso i giocatori. La sua squadra è pian piano più equilibrata. Cambi azzeccati e giusta rotazione del turn over, anche se forse Zaniolo sarebbe stato più indicato titolare su un campo appesantito. Inizia ad essere fortunato e non è un male, Napoleone li sceglieva solo fortunati. 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *