Timeout Channel

Il Portale dello Sport

CANTU’-VIRTUS ROMA 101-85: IL CARATTERE NON BASTA

Baldasso Tommaso Acqua S.Bernardo Cantù - Virtus Roma Legabasket Serie A UnipolSAI 2020/2021 Desio, 22/11/2020 Foto Ciamillo-Castoria/ Claudio Degaspari

Condividi l'articolo

DESIO – Acqua S. Bernardo Cantù – Virtus Roma 101-85 (23-21; 46-36; 74-63)

Acqua S. Bernardo Cantù: Thomas 21, Smith 18, Kennedy 18, Woodard 5, Procida 15, Leunen ne, La Torre 3, Johnson 11, Bayehe 2, Baparape ne, Pecchia 8, Bresolin. All. Pancotto.

Virtus Roma: Hadzic 5, Biordi 14, Beane 15, Campogrande 4, Baldasso 19, Cervi 4, Robinson 12, Farley ne, Nizza ne, Ticic ne, Wilson 12. All. Bucchi.

La Virtus Roma esce battuta dalla 2° trasferta consecutiva in terra lombarda, giocata al “PalaBancoDesio”: Cantù vince 101-85 nella 9° giornata di campionato. Per Roma ritorno di Robinson sul parquet dopo due turni di stop e 1° quarto all’insegna dell’equilibrio: la Virtus lo conduce per la maggior parte grazie a un 6/7 da due di squadra; i padroni di casa trovano il 1° sorpasso proprio sul finale (23-21) grazie all’ottima percentuale da fuori (5/10). È nel 2° quarto che i nordici danno lo strappo alla contesa con un parziale di 16-2 che la porta al 39-25 con 3:30 da giocare, prima che 8 punti di Baldasso aiutino i suoi a ricucire un divario (40-33 a 1:50) che all’intervallo vede i brianzoli avanti 46-36. Alla ripresa arrivano subito il 3° fallo di Wilson e il 4° di Hadzic e Cantù ne approfitta per portarsi sul 55-41 con 7:23 sul cronometro; la Virtus resta in gara, rientrando ripetutamente sotto la doppia cifra di scarto (64-57 a 3:30) grazie al lavoro di Biordi sotto canestro, ma è sempre il tiro da fuori (5/6 nel periodo) a consentire agli uomini di Pancotto di entrare negli ultimi 10’ di gioco avanti 74-63. Non muta la scena nell’ultima dedade: Roma prova ad avvicinarsi ma gli avversari resistono a tutti gli assalti per poi chiudere 101-85. Per gli sconfitti la nota maggiormente positiva corrisponde a Biordi: record di punti in Serie A con 14.

Prossimo turno di campionato in programma il 6 dicembre in casa con l’Allianz Trieste: la Serie A infatti si ferma per la sosta delle nazionali dovuta alle qualificazioni a Eurobasket 2021.

Le parole di coach Piero Bucchi«È stata una partita nella quale la squadra ha fatto anche tante cose buone, pagando il break preso nel secondo quarto che poi non siamo più riusciti a ricucire. Veniamo da un periodo travagliato che dobbiamo metterci alle spalle, e indipendentemente da chi c’è o meno dobbiamo lavorare per ritrovare un’intensità difensiva che nell’ultimo mese non siamo riusciti a coltivare e migliorare».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *