Ascolta "Goodmorning Football" su Spreaker.

Eurolega, Milano attesa dal Maccabi (rs web CdS.it)

Condividi l'articolo
I biancorossi cercheranno di interrompere la striscia negativa di tre sconfitte per abbandonare l’ultimo posto in graduatoria

ROMA – Archiviato il successo in campionato contro Torino, stasera alle 20.05 l’EA7 Milano torna in campo in Eurolega e lo fa andando in trasferta a Tel Aviv, dove affronterà il Maccabi, squadra che rievoca grandi ricordi ai tifosi dell’Olimpia, che contro i gialloblu ha vinto due finali di Eurolega, allora nominata Coppa dei Campioni, nel 1987 e nel 1988.

Alla Menora Mitavchin si troveranno di fronte due squadre distanziate da due soli punti e oramai fuori dai giochi playoff, ma non per questo decise a non giocarsela, anche perché il Maccabi ha incassato tre sconfitte nelle ultime quattro gare mentre Milano arriva in terra israeliana con un filotto negativo aperto di tre ko.

Nelle file della formazione ospite mancheranno gli infortunati Dragic, Simon e Kalnietis e l’influenzato coach Repesa, mentre nelle file dei padroni di casa – che all’andata persero 99-97 a fil di sirena – non ci saranno Goudelock e Miller.

IL GRANDE EX – Il grande della serata è ovviamente il biancorosso Ricky Hickman, che la Maccabi ha giocato dal 2012 al 2014 vincendo anche un’Eurolega, proprio al Forum, nel 2013-14: “Il Maccabi avrà sempre un posto speciale nel mio cuore, così come la stagione in cui abbiamo vinto l’EuroLeague. Sarà una partita particolare perché vedrò tanti volti familiari, ma non è la prima volta per me a Tel Aviv. Ci no già giocato con il Fenerbahce. Alla fine l’unica cosa che contera sarà dare tutto me stesso per vincere la partita. Per noi è importante affrontare ogni gara dando il massimo senza guardare la classifica o gli infortuni. Chi va in campo deve dare sempre tutto per vincere il maggior numero di partite per non avere comunque rimpianti e per finire nel modo migliore la stagione”.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *