Timeout Channel

Il Portale dello Sport

EUROMA TENNISTICA, ZANIOLO SHOW: SPAL TRAVOLTA

Condividi l'articolo

FERRARA – Serata di abbuffata per la Roma di Fonseca che a Ferrara passeggia sui resti di una Spal ultima in tutto e già ampiamente retrocessa, dopo 2 miracoli consecutivi compiuti con le salvezze delle annate precedenti. Stavolta nessun patema d’animo al cospetto di una squadra meno dotata per i giallorossi, anche se dopo il vantaggio di Kalinic, un sussulto e soprattutto una marcatura molto pigra di Kolarov aveva portato Cerei a realizzare il gol del momentaneo 1-1. La Roma però subito padrona del campo, ci ha messo un amen a ritornare avanti grazie ad una giocata di Carles Peres abile a sfruttare un errore in uscita dei difensori spallini. La serata è tutta in discesa, gli ospiti la comandano senza affanni, nonostante un Pau Lopez svagato e in vena di regali. Il dominio giallorosso è senza respiro e la Spal capitola sotto i colpi di Kolarov (gol da distanza assiderale) e di Bruno Peres (addirittura doppietta per lui) sempre più dominante nel ruolo di esterno destro a tutta fascia. I cambi dei due mister non mutano la sostanza di un match mai in discussione e che si trascina verso un finale che poco ha da raccontare; ma la buia serata di mezza estate in quel di Ferrara viene illuminata dal gioiello del “Ribelle” Zaniolo che al di là delle litigate, dei musi lunghi e delle insofferenze che i fenomeni del so tutto io ci raccontavano in questi giorni, si prende il pallone a centrocampo supera in velocità compagni e avversari, prima di scagliare un sinistro devastante sotto la traversa della porta avversaria. Un gol per pochi, o meglio solo per quelli a cui gli Dei pallonari hanno riservato un posto tra gli eletti dello sport più popolare del mondo. Fonseca se la ride, i romanisti se lo godono e chissà che la maglia col 10 sulle spalle dopo Totti, abbia trovato un nuovo padrone…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *