Timeout Channel

Il Portale dello Sport

Fonseca bacchetta Zaniolo: “Non sono contento, deve aiutare più la squadra” (news web CdS.it)

Condividi l'articolo
Le parole del tecnico giallorosso al termine del match vinto contro il Verona

ROMA – La Roma trova la terza vittoria consecutiva grazie al 2 a 1 dell’Olimpico contro il Verona. I giallorossi consolidano il quinto posto in classifica allungando su Napoli e Milan, distanti quattro punti dai capitolini. Al termine del match il tecnico Paulo Fonseca è intervenuto ai microfoni delle emittenti televisive: “È sempre difficile giocare contro squadre come l’Hellas. Abbiamo vinto bene, potevamo chiudere la partita con le 7 opportunità che abbiamo avuto. Pau Lopez non ha fatto quasi niente”, le sue parole a Sky.

C’era molto campo, si poteva sfruttare meglio?
“Abbiamo creato molte situazioni per fare il terzo o quarto gol nel secondo tempo. Avevamo più spazio per il contropiede. Non è facile giocare contro chi pressa a uomo. Abbiamo fatto bene il contropiede ma non le finalizzazioni”.

Mancini che sgrida nel finale Zaniolo perché non rincorre nel finale è segno di energia?
“Mancini ha sempre un grande atteggiamento. Sono con Mancini, Zaniolo deve fare di più per aiutare la squadra e non l’ha fatto”.

Sull’atteggiamento di Zaniolo.
“Penso che Zaniolo debba capire che quando entra deve lavorare per la squadra. Oggi non mi è piaciuto. Non l’ha aiutata. Qui tutti devono lavorare per la squadra, l’ho sempre detto. Non sono soddisfatto per il suo atteggiamento”.

Dzeko segna e ha un atteggiamento polemico. Perché?
“Non ho visto niente. Quello che ho visto un Dzeko che quando la squadra era in difficoltà l’ha aiutata. E’ normale quando non arrivi il passaggio giusto”.

Kolarov come difensore a tre.
“Ha giocato bene e si può ripetere. Mi è piaciuto molto in questa posizione”.

La più dura di queste tre vittorie. La Roma questa partita l’ha vinta anche sul livello di aggressività.
“È stata una vittoria molto difficile ma penso che è stata la partita in cui abbiamo creato più occasioni per fare gol. Giocare col Verona non è facile, ma abbiamo avuto tante occasioni per chiudere la partita”.

L’aveva preparata così questa partita? I dati del possesso palla del Verona sono altissimi e la Roma ha sprecato tante occasioni.
“Noi vogliamo avere sempre la palla ma dobbiamo comprendere le caratteristiche dell’avversario. Il Verona pressa alto, quindi era importante non rischiare e puntare sulle seconde palle e sugli spazi dietro i difensori. È stata una partita in cui abbiamo voluto giocare in contropiede”.

Questa partita ha dato molte indicazioni. Secondo lei, quest’intensità era richiesta dalle caratteristiche dell’avversario oppure è la Roma che sta meglio fisicamente?
“Oggi mi sono piaciuti quasi tutti. La squadra sta meglio per giocare con quest’aggressività, abbiamo pressato molto bene. Non è possibile pressare alto per tutta la partita ma la squadra sta migliorando anche in quest’aspetto”.

Lei ha detto che la condizione fisica è migliore. Secondo lei vedremo sempre questo tipo di gamba veloce e fluida?
“Lo vorrei, stiamo lavorando per avere quest’atteggiamento. Abbiamo fatto bene oggi ma avevamo fatto bene anche contro Parma e Verona”.

Dopo tre sconfitte, tre vittorie. Ha un rimpianto legato alle partite contro Milan, Udinese e Napoli?
“Adesso è importante non pensare al passato, ma al presente e al futuro. Le tre vittorie sono state importanti, ma adesso dobbiamo pensare all’Inter”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *