Timeout Channel

Il Portale dello Sport

L’Atlante cancella il ko di Pistoia. Ottima prova con San Severo

Condividi l'articolo

Atlante Eurobasket Roma – Allianz Pazienza Cestistica San Severo 86-67

(27-20, 19-14, 25-18, 15-15)

Atlante Eurobasket RomaRoberto Gallinat 19 (4/7, 2/5), Lorenzo Bucarelli 16 (4/9, 0/1), Gabriele Romeo 15 (3/4, 2/5), Daniele Magro 9 (4/5, 0/0), Jamal Olasewere 8 (3/8, 0/0), Eugenio Fanti 8 (0/0, 2/3), Valerio Staffieri 6 (0/0, 2/3), Alexander Cicchetti 5 (2/4, 0/1), Janko Cepic 0 (0/1, 0/0), Kenneth Viglianisi0 (0/0, 0/2), Federico Bischetti 0 (0/0, 0/0), Lorenzo Ludovici 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 22 / 31 – Rimbalzi: 27 6 + 21 (Lorenzo Bucarelli 6) – Assist: 16 (Eugenio Fanti 4)

Allianz Pazienza Cestistica San SeveroAndy Ogide 18 (5/8, 2/4), Iris Ikangi 12 (3/7, 2/5), Marco Contento 11 (2/5, 1/6), Simone Angelucci 8 (4/4, 0/1), Chris Mortellaro 8 (4/8, 0/0), Michele Antelli 7 (1/5, 1/2), Filip Pavicevic 2 (1/1, 0/0), Emidio Di donato 1 (0/0, 0/2), Edoardo Buffo 0 (0/0, 0/2), Goce Petrushevski 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 9 / 13 – Rimbalzi: 36 7 + 29 (Andy Ogide 9) – Assist: 15 (Marco Contento 5)

Torna alla Vittoria l’Atlante Eurobasket Roma in una sfida delicata contro i pugliesi del San Severo dopo il precedente impegno sfortunato a Pistoia dove i romani erano usciti sconfitti per episodi negativi nel finale. Primi minuti di gara con vari errori per entrambe le formazioni e massimo equilibrio con punteggio sull’11 pari al quarto. In questa fase Romeo e Gallinat fra i più positivi nei padroni di casa mentre tra i pugliesi, privi dell’ex Jones, erano Ogide ed Ikangi i più efficaci. L’Atlante registra la difesa è pian piano allunga nel punteggio con un margine di 7 punti a poco dal termine grazie una tripla dell’americano Gallinat finalmente più concreto rispetto af altre gare. Secondo periodo che inizia ancora con un allungo dei romani grazie alle ottime accelerazioni difensive e grazie ai canestri in serie di Bucarelli, Fanti e Gallinat che al terzo concludeva al meglio dopo un tap out del solito Cicchetti. Pugliesi in difficoltà e nonostante i cambi di coach Lardo ancora un canestro di Cicchetti portava l’Eurobasket sul più 15( 37 a 22 ). Il break dei capitolini era chiuso da due liberi del solito Odige a 4 minuti dal termine della prima parte di gara poi un buon canestro di Mortellaro riduceva lo scarto a soli 11 punti e punteggio sul tabellone del Pala Avenali sul 37 a 26. I romani rallentavano le loro buone giocate trovando delle difficoltà contro la zona adattata di coach Lino Lardo e le difese si rivelavano migliori degli attacchi e il punteggio non cambiava. Dopo un dubbio antisportivo ad Angelucci e due liberi di Gallinat ancora un altro dubbio al giocatore di casa Viglianisi con il cronometro che segnava un minuto e 9 secondi dalla sirena. La fase poteva essere buona per un rientro dei pugliesi in partita del team ospite, ma grazie a un ottimo Magro preciso in più occasioni sotto le plancie, lo scarto si assestava sul più 12 per i padroni di casa. Le percentuali del primo tempo vedevano un 15/30 al tiro per i romani contro un 12/31 degli avversari mentre i liberi erano equilibrati. Inizio della ripresa con tripla immediata di Antelli al quale replicava ancora Magro con un gancetto sotto canestro. Dopo un libero su due ancora di Antelli a seguito dell’ ennesimo fallo antisportivo , ben 5 al termine, questa volta ai danni di un incredulo Gallinat contro break romano grazie al ritrovato Olasewere molto in ombra nelle precedenti fasi della gara. 58 a 42 per l’Atlante a meno di tre minuti dal termine del terzo periodo con break chiuso da un buon canestro di Ogide al diciannovesimo. Il quarto fallo di Ikangi era una brutta tegola per un team ospite sull’orlo del baratro, occasione che l’Eurobasket non perdeva e con Bucarelli e Cicchetti che affondavano gli avversari con conclusioni decisive che a pochi secondi dal termine del quarto davano il più 19 al team di coach Pilot.L’ultimo quarto non dava piu grandi emozioni con i romani in pieno controllo e vantaggio mantenuto sempre sui 20 punti di scarto con brillanti prove balistiche per uno Staffieri, sempre pronto quando chiamato in causa, e per il capitano Fanti con due triple a testa mentre tra gli ospiti gli ultimi a mollare erano Contento e Angelucci. La gara si chiudeva sul 86 a 67 per l’Atlante dopo che il team romano ero andato avanti fino a un massimo di 23 punti a meno di due minuti dal termine con due liberi di un Bucarelli sempre più positivo. La vittoria era preventivabile Ma la prova generale del team del presidente Armando Buonamici ha convinto anche per l’ ottimo apporto di tutto l’ organico eccezion fatta per un Olasewere al di sotto dei propri standard usuali. Prossimo impegno a Cento per tentare un colpo in trasferta che visto l’andamento del campionato è alla portata dell’Atlante che con la quarta vittoria stagionale può guardare ai prossimi impegni con serenità.

Queste la dichiarazione al termine della gara di coach Pilot“Siamo contenti di aver agguantato il successo, riuscendo a restare in fiducia e riuscendo quindi con continuità a trovare buone soluzioni ai vari aggiustamenti avversari. Non abbiamo tempo di gioire eccessivamente, con i prossimi match all’orizzonte in cui vogliamo ben figurare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *