Timeout Channel

Il Portale dello Sport

Per la difesa ecco Curto, ma è un gigante

Condividi l'articolo

C’è un difensore in più nell’organico del FC Suedtirol, al lavoro da ieri a Maso Ronco. E’ notizia di poco fa infatti l’arrivo dall’Empoli del giovane centrale Marco Curto. Gigante di 190 cm, classe ’99, arriva dall’ottima stagione in prestito alla Virtus Verona Vecomp. Di seguito il comunicato ufficiale della società biancorossa. “F.C. Südtirol comunica di aver acquisito a titolo defintivo dall’Empoli Football Club i diritti alle prestazioni sportive di Marco Curto. Il 21enne difensore nato a Napoli. di scuola Milan, maturato nell’Empoli si è legato al club biancorosso con un accordo triennale, ovvero sino al 30 giugno 2023. Nella scorsa stagione ha vestito la casacca della Virtus Vecomp Verona, in serie C girone B. Nato a Napoli, il 5 gennaio 1999, Marco Curto (191 cm di altezza per 80 kg di peso forma), piede destro è un difensore centrale cresciuto nel settore giovanile del Milan (3 stagioni, dal 2015 al 2018). In maglia rossonera gioca con la formazione Under 17 e con la Under 19, totalizzando 25 presenze. Indossa 8 volte la maglia azzurra con le selezioni giovanili dell’Italia Under 15 e Under 16. Debutta con gli azzurrini Under 15 di mister Antonio Rocca l’11 febbraio 2014: Belgio-Italia 3-3 e gioca altre 4 gare (più due panchine) realizzando un assist. Con la Under 16 di mister Daniele Zoratto gioca il 13 novembre 2014 in occasione di Italia-Norvegia 0-0. Poi 46 gare con la Primavera dell’Empoli. Nel luglio del 2018 passa dalla società toscana alla Reggina, in serie C girone C e a gennaio torna all’Empoli. Nell’estate 2019 si trasferisce alla Virtus Vecomp Verona e colleziona 19 presenze in serie C girone B fino allo stop forzato del campionato scorso, avvenuto alla 27esima giornata. F.C. Südtirol augura a Marco Curto una permanenza in maglia biancorossa ricca di soddisfazioni e gratificazioni, personali e di squadra. al momento resta da definire chi sarà il portiere di riserva che affiancherà in rosa il titolare Poluzzi e il giovane Tononi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *