Ranieri ferma la Roma (news web ilTempo.it)

Condividi l'articolo
I giallorossi tornano da Marassi con nessun gol, un solo punto e altri due infortunati

GENOVA – Deludente pareggio a reti bianche a ‘Marassi’ tra Sampdoria e Roma al termine di una partita noiosa e avara di occasioni. Un punto che va meglio ai blucerchiati, che beneficiano dell’esordio del nuovo tecnico Claudio Ranieri e interrompono una serie di tre sconfitte di fila, pur restando ultimi in classifica con 4 punti, i giallorossi si fanno invece scavalcare dal Cagliari e scendono in sesta posizione a quota 13.

Primo tempo senza tiri pericolosi né da una parte né dall’altra, con gli ospiti che provano a fare la partita ma con un gioco lento e prevedibile. Da segnalare solo gli infortuni muscolari occorsi ai giallorossi Cristante e Kalinic, sostituiti rispettivamente da Pastore al 7′ e al 45′ da Dzeko, entrato in campo con una protezione al viso in seguito all’operazione allo zigomo. Sgradevole episodio nel finale della frazione, con qualche ‘buuu’ razzista all’indirizzo del blucerchiato Vieira da parte di qualche tifoso della Roma. L’arbitro Maresca assicura il giocatore che se fossero capitati ancora avrebbe sospeso il match.

Il copione non cambia di molto nella ripresa, con la Roma che prova ad aumentare la pressione offensiva e con la squadra di Ranieri pronta a chiudere tutti gli spazi. Al 24′ la prima occasione da gol del match la costruiscono i padroni di casa: sugli sviluppi di un calcio angolo ci prova Depaoli, con un destro di controbalzo dal limite dell’area: Pau Lopez riesce a deviare in angolo con la punta delle dita. Al 38′ la migliore opportunità degli ospiti con Pastore che, servito da Dzeko, prova un destro da fuori area che termina di poco a lato. Al 40′ si fa espellere Kluivert per somma di ammonizioni. Poco dopo la Samp ci prova con Bonazzoli, ma Lopez respinge con i pugni.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *