Virtus Roma esordio non vincente

Condividi l'articolo

La Virtus Roma torna al Paleur dopo 4 anni di purgatorio. Cornice di pubblico degna di nota , arriva Brindisi sul nobile legno del Palalottomatica , tante  gamiglie in tribuna e giovani cestisti per la notevole iniziativa virtuswithus. Brutto impatto della squadra romana che in avvio subisce la difesa aggressiva di un Happy Brindisi bruciata in avvio dalla sconfitta con Cantù. Brindisini a tutto gas , 8 a 0 dopo pochi minuti, Rullo segna da tre punti il primo canestro del ritorno in serie A. Brindisi continua a mordere in difesa, palle perse in serie consegnano ai pugliesi il vantaggio della prima sirena, 27 a 14. Parziale alla fine decisivo nell’economia del match. Roma reagisce sospinta da giocate importanti nel pitturato alternate a soluzioni da tre punti , il parziale del secondo quarto vede la Virtus sotto 27 a 43 . Terzo periodo nel quale la squadra di coach Piero Bucchi cerca nella difesa il possibile recupero, Brindisi è compatta e chiude sul più 20 , 69-49. Ultimo periodo  con la squadra pugliese che va in gestione del match e chiude 83 a 67 fra la gioia dei popri tifosi assiepati nel settore ospiti. Per Roma domenica ore 12 altro impegno di peso al Palalottomatica arriva Cremona.

Virtus Roma – Happy Casa Brindisi 63-87 (14-27, 27-43, 49-69)

Virtus Roma : Cusenza n.e, Moore 2 , Alibegovic 8, Rullo 8, Dyson 5, Baldasso 5, Pini 8, Farley, Spinosa n.e., Jefferson 10, Buford 17, Kyzlink n.e. All. Bucchi.

Happy Casa Brindisi: Banks 17, Brown 14, Martin 14, Radosavljevic 7, Zanelli, Iannuzzi, Gaspardo 8, Campogrande 5, Thompson 21, Cattapan 1 , Ikangi. All.Vitucci.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *