Condividi l'articolo

ROMA – Uno-due micidiale… la Roma si prende la testa del girone, grazie ad una partenza a razzo, in questo incontro spareggio dell’Olimpico contro lo Slavia Praga. Mourinho (in tribuna anche stasera), da fiducia ad El Sharaawy match winner della gara di domenica contro il Monza ed il faraone si rende subito protagonista al primo assalto, rubando un pallone e servendolo a Bove, che dal limite lasciava partire un bolide che si insaccava al sette per il gol del vantaggio giallorosso. La squadra ceca soffre l’approccio aggressivo della Roma e sempre El Sharaawy si rende protagonista dell’assist che porta al raddoppio giallorosso, con il solito gol di Lukaku (sinistro spacca porta in corsa) che da quando è a Roma segna praticamente sempre (in Europa League segna da 14 partite consecutive). La partita non ha più storia, lo Slavia ci prova timidamente ma Svilar non compie interventi salva risultato. Nella ripresa non cambia il canovaccio del match: El Sharaawy colpisce la traversa dopo un’azione in percussione di Celik, Cristante in pallonetto va vicino al tris e nel finale c’è gloria anche per Belotti (subentrato proprio al faraone), che sfiora anch’esso il terzo gol. Finisce col più inglese dei risultati, 2-0, questa partita che dà alla Roma un vantaggio importante nella classifica del girone, anche se ora bisogna mantenere questo vantaggio, nella trasferta di Praga in programma alla prossima partita di Europa League.