Timeout Channel

Il Portale dello Sport

Andreazzoli: “Sono molto soddisfatto del nostro attuale percorso”

Condividi l'articolo
Aurelio Andreazzoli, allenatore dell’Empoli

Oggi si è svolta la conferenza stampa di Aurelio Andreazzoli, allenatore dell’Empoli, in vista della gara contro la sua ex squadra,l’A.S. Roma. L’Empoli è reduce da una sconfitta immeritata in Coppa Italia contro l’Inter,avendo disputato un’ottima prestazione.
Un’intervista di soli 15 minuti con nessuna domanda riguardante il modulo e la formazione della gara di domani ma principalmente incentrate sullo stato fisico e mentale della squadra. Chi si aspettava parole nei confronti della sua ex squadra, resterà deluso nello scoprire che il tecnico massese considera la partita di domani al pari di qualsiasi altra partita. Sicuramente la rottura avuta con la squadra giallorossa ha lasciato qualche segno.

Queste le parole del tecnico riguardo la sfida di domani:

Tornando alla gara di San Siro, è stata una bella soddisfazione al di là del risultato finale.È soddisfatto della prestazione della squadra?

“Io sono sempre soddisfatto e penso di dare questa impressione. Volevamo seguire un percorso per ottenere questi risultati nel corso della stagione, il tempo ti dà l’opportunità di mettere a posto le cose. Sono contento ma dobbiamo continuare: abbiamo la possibilità di migliorare con questo modo di pensare e di agire. I miei giocatori sono molto bravi nei fatti, siamo caduti diverse volte ma ci siamo subito rialzati. Questo è l’aspetto migliore. Cadremo ancora, anche in maniera pesante, ma l’aspetto morale conta tanto come abbiamo evidenziato più volte”

Che partita si aspetta domani? Quanto sarà difficile, considerando che l’ultima vittoria in campionato l’Empoli l’ha ottenuta contro una big?

“Mi sembra ovvio che puntiamo al risultato, e mi sembra altrettanto ovvio che il nostro obiettivo sia quello di salire in classifica. Speriamo di riuscirci di volta in volta, noi andiamo in campo per fare la prestazione. Poi dipenderà da quanto la Roma ti consentirà di fare. Noi puntiamo a tenere il nostro livello alto, provando a far scendere un po’ il loro perchè se non lo teniamo alto con loro non possiamo competere.”

Come sta la squadra fisicamente?

“Avremmo non voluto disputare i supplementari mercoledì, ci ha messo in crisi, avevamo troppi elementi che non si potevano permettere di fare un minutaggio così ampio. Ma così è stato e quindi accettiamo. Ma è un dato di fatto che avremmo voluto giocare di meno per presentarci in condizioni fisiche migliori”

Come sarà l’incontro contro la sua ex squadra e con Josè Mourinho?

“Per me è una gara come le altre,come quella che abbiamo disputato mercoledì e come quella che disputeremo nel prossimo turno, cercheremo di fare il massimo sempre. Nella partita d’andata, Mourinho è stato molto carino con me nell’inizio gara,ci siamo confrontati poco ma per me è sicuramente una fortuna e una soddisfazione giocare contro di lui.”

Qual’è il segreto per amalgamare giocatori giovani con giocatori con esperienza alle spalle?

“Quando l’ambiente è positivo e sano ed è di aiuto diventa una cosa naturale. Sentire di avere un appoggio sicuro, una scialuppa di salvataggio, data la conoscenza del gioco, è molto importante, anche chi non è ancora pronto, sa che da lì deve partire.”

Gianmarco Mormile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.