Condividi l'articolo

RUI PATRICIO 6 – Una parata dal coefficiente di difficoltà medio-basso su Lapadula, per il resto fa da spettatore.

KARSDORP 6.5 – Eccellente fase offensiva in particolare nei primi 45’, perde un po’ di verve nella ripresa portando in ogni caso a compimento un’eccellente prestazione.

MANCINI 6.5 – Concentrato e sempre sul pezzo nelle chiusure, nel primo tempo serve un pallone interessante a Big Rom.

LLORENTE 6.5 – Serata senza particolari apprensioni per il canterano madridista, che corre un bel rischio in un contatto con Petagna. Marcenaro prima indica il dischetto poi chiamato dal VAR all’on field review cambia decisione.   

(dal 10’st) Huijsen 6.5 – Prende il posto dello spagnolo giusto in tempo per mettere la firma sulla rete del poker romanista.

ANGELINO 7 – Debutta in giallorosso portando a casa una prestazione di spessore: spinge, crossa e serve un bell’assist a Cristante che colpisce il palo. Serviva un esterno così. Non giocando titolare da metà dicembre esce per i crampi.

(dal 13’st) Kristensen 6 – Rileva Angelino quando il match non ha più niente da dire.

CRISTANTE 6 – Più concreto del solito da mezzala colpisce un legno ed entra nel vivo dell’azione del raddoppio, conquistando il rigore.

PAREDES 6.5 – Regala giocate d’indubbia cifra tecnica.

PELLEGRINI 7 – Sblocca il punteggio andando a bersaglio dopo 120” appena, terzo gol in tre partite per il Capitano. Sempre con i tempi giusti, sembra lontano anni luce dall’ectoplasma di qualche settimana fa.

(dal 10’st) Bove 6 – Entra e va a bersaglio anche Edo ma l’azione è viziata da fuorigioco e Marcenaro annulla.

DYBALA 8 – E’ tornata la Joya che illumina il gioco della Roma. Realizza una doppietta, prima su azione poi su rigore, trasformando con freddezza dal dischetto.

(dal 29’st) Baldanzi 6 – Venti minuti scarsi di gara per presentarsi ai suoi nuovi tifosi.

LUKAKU 6 – Non fa gol, mettendosi comunque al servizio della squadra con grande generosità-

EL SHAARAWY 6.5 – Partecipa all’azione del raddoppio poi prova lui stesso a far gol, ma senza fortuna.

(dal 10’st) Zalewski 6.5 – Schierato in posizione più avanzata, ruolo che ricopriva nella Primavera, si distingue per diverse giocate di pregio.

ALL. DE ROSSI 7 – Il Cagliari è poca cosa, tuttavia la Roma porta a casa la terza vittoria di fila con DDR in panchina, potendosi presentare con fiducia al big match di sabato contro l’Inter capolista.

MVP: Dybala