Timeout Channel

Il Portale dello Sport

Caos Virtus Roma: un ritardo nei pagamenti può costare la A2

Condividi l'articolo

toti-virtus-roma-675

La Virtus Roma rischia grosso. I capitolini, per colpa di un clamoroso errore, potrebbero non avere i requisiti per l’iscrizione al prossimo campionato di Serie A2. Secondo quanto riporta il Messaggero, la società ha infatti pagato in ritardo di un giorno la tassa federale necessaria: la possibilità di versare la quota scadeva il 7 luglio, il pagamento dei giallorossi è invece arrivato l’8 luglio, con un giorno di ritardo. A norma di regolamento la Virtus non potrà partecipare al prossimo campionato. 

Il caso, destinato a far polemica nei prossimi giorni, verrà discusso dal Consiglio federale della Federbasket sabato prossimo e l’organo competente non potrà derogare anche perché ci sono interessi terzi. La Virtus Roma ha annunciato ricorso ma la vicenda è complicatissima e tutto sembra lasciar presupporre un colpo di scena mai visto nella storia del basket capitolino per l’assurdità della questione. La prima squadra avente diritto alla A2, nel caso di retrocessione della Virtus, sarebbe Montegranaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.