Timeout Channel

Il Portale dello Sport

FILLOY BEFFA LA ROMA GAS & POWER: IL MEMORIAL ANCIONE E’ DI TRAPANI

Condividi l'articolo

logo euro nuovoROMA GAS & POWER EUROBASKET – PALLACANESTRO TRAPANI 81-82 (21-25; 39-45; 60-63)

ROMA GAS & POWER: Nardi ne, Belloni ne, Deloach 19, Petrucci 14, Malaventura ne, Fanti 2, Stanic 10, Righetti 8, Easley 19, Vangelov, Bonessio 9. All. Bonora, Ass. Pilot

PALL. TRAPANI: Costadura ne, Renzi 11, Tommasini 6, Mays 12, Tavernelli 11, Cusenza ne, Simic, Ondo Mengue, Ganeto 9, Viglianisi 6, Filloy 10, Scott 17. All. Ducarello, Ass. Jemoli e Parente

Quarta partita consecutiva di precampionato decisa all’ultimo tiro per la Roma Gas & Power, che va ad un rimbalzo difensivo dal conquistare il primo posto nella 2^ edizione del “Memorial Ancione”. E’ quello che i biancoblu, sull’errore di Mays nell’ultim azione, concedono a Demian Filloy, che sigla il canestro decisivo a pochi secondi dalla conclusione.

La squadra di Bonora vi era arrivata in vantaggio, pur rinunciando precauzionalmente a Malaventura, dopo aver rimontato anche le diciotto lunghezze accumulate a metà secondo quarto, rispondendo colpo su colpo (9/19 totale) al grande primo tempo (11/21, sarà 14/30 al termine) dai 6,75 dei granata.

Rimessa la partita sui binari dell’equilibrio già prima della pausa, Easley e compagni si affacciano agli ultimi venticinque secondi della gara con un possesso pieno da recuperare (77-80). Dalla linea della carità non tremano, però, le mani prima di Stanic e poi proprio dell’ex pivot di Sassari eVenezia, deliberatamente mandato in lunetta dalla panchina avversaria, dopo la giocata d’esperienza di Righetti per il recupero di palla, al fine di avere l’ultima azione – con ancora diciassette secondi sul cronometro – e tirare per vincere.

Mays dai cinque metri non trova neanche il ferro contro la difesa di Stanic, ma Filloy è il più lesto di tutti ad avventarsi sul rimbalzo d’attacco e siglare in reverse il canestro che vale la vittoria nel torneo.

Archiviamo un’altra partita molto positiva sotto ogni punto di vista, compreso quello di un’altra paziente reazione ad un momento di difficoltà come il -18 contro un avversario molto forte che ha fatto sempre canestro – commenta a fine gara Davide Bonora – e abbiamo anche più volte avuto la chance di vincerla, pur senza Malaventura, pagando una distrazione difensiva sicuramente scusabile in precampionato dopo 39 minuti di grande intensità”.

Si chiude qui, quindi, il lotto di amichevoli della Roma Gas & Power, che domenica farà il suo storico esordio in A2 sul parquet della FMC Ferentino.

 

UFFICIO STAMPA ROMA GAS & POWER EUROBASKET

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.