Timeout Channel

Il Portale dello Sport

ITALIA-SVIZZERA 1-1: JORGINHO CALCIA ALTO IL PASS PER IL QATAR

Condividi l'articolo

ROMA – L’Italia spreca il secondo match-point per andare ai mondiali di “Qatar 2022” con qualche turno di anticipo: la Svizzera, molto più organizzata rispetto al 3-0 degli Europei, torna all’Olimpico menomata dalle indisponibilità al pari degli azzurri ma si porta in vantaggio 0-1 con l’ex Udinese Widmer all’11’. L’Italia pareggia con un colpo di testa di Di Lorenzo su punizione del suo compagno al Napoli Insigne quando siamo al 36′ e la gara non si schioda più dall’equilibrio neanche quando i padroni di casa hanno a disposizione il rigore della vittoria per il fallo di Garcia su Berardi, giudicato da sanzionare attraverso il VAR: dal dischetto Jorginho sbaglia il secondo tiro dopo la parata di Sommer su di lui nella gara d’andata…stavolta il centrocampista del Chelsea manda alto incrociando di destro. Tutto rimandato agli ultimi 90′ quindi: Irlanda del Nord-Italia e Svizzera-Bulgaria di lunedì 15 novembre saranno decisive e a parità di punti passano i campioni d’Europa grazie alla differenza reti ma all’Italia serve fare bottino pieno senza calcoli per non incorrere in un altro spareggio come quello che ci tagliò fuori da “Russia 2018” la sera di mercoledì 13 novembre 2017.

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci (cap.), Acerbi, Palmieri (80′ Calabria); Barella (69′ Cristante), Jorginho, Locatelli (58′ Tonali); Chiesa, Belotti (58′ Berardi), Insigne (80′ Raspadori). A disposizione: Sirigu, Meret, Biraghi, G. Mancini, Pessina, Scamacca, Bernardeschi. Allenatore: R. Mancini.

SVIZZERA (4-3-2-1): Sommer; Widmer, Akanji, Schar, Rodriguez (69′ Garcia); Freuler, Zakaria, Steffen (69′ Imeri); Shaqiri (79′ Sow), Vargas (86′ Zeqiri); Okafor (79′ Frei). A disposizione: Omlin, Kohn, Mbabu, Aebischer, Itten, Comert, Gavranovic. Allenatore: Yakin.

ARBITRO: Taylor di Manchester (Inghilterra).

MARCATORI: 11′ Widmer (S); 36′ Di Lorenzo (I).

NOTE: Al 90′ Jorginho (I) ha calciato alto un rigore. Ammoniti Chiesa, Insigne (I) e Schar, Akanji, Garcia (S).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.