Condividi l'articolo

Prima partita del girone di ritorno per la fase di Play-In Gold per la Supernova Fiumicino, impegnata nel difficile campo di Senigallia; in condizioni non ottimali, per le assenze di Fanti (a referto solo ad onor di firma) e Tebaldi, cede ai padroni di casa dopo tre buoni quarti per 79-62.

La gara: La tripla di Martino dopo due minuti fa mettere il muso avanti alla Supernova, con i padroni di casa a provare a prendersi l’inerzia ribaltando subito il punteggio in un inizio equilibrato, in cui la fuga di Senigallia è subito ripresa dai rossoneri, che solo al termine della prima frazione si ritrovano sotto per 20-14. Una tripla di Sanna riallontana gli uomini di coach Bonora ripartiti benissimo, ristabilendo la distanza a 6 punti (25-19) prima che Staffieri a sei minuti e mezzo dall’intervallo metta a sua volta un canestro importante da 3 punti per il -3. Dal conseguente timeout Senigallia esce molto tonica, scavando una differenza in doppia cifra fra le due compagini, al riposo sul 45-33. Ancora Staffieri da 3 punti dopo due minuti e mezzo dalla ripresa del gioco riavvicina i rossoneri sul -7 che diventa -5 con l’appoggio di Lemmi del 47-42 a metà quarto; tira e molla fra le due squadre ma il gioco da tre punti di Martino a un minuto dal termine della terza frazione riporta le compagini attaccate nel punteggio, sul 52-50 che diventa 54-50 al suono della penultima sirena. Miniparziale di Senigallia per riportare la distanza fra le due squadre a 8 punti, che diventano 12 dopo il doppio fallo tecnico a danno dei rossoneri. La distanza diventa incolmabile per una squadra dalle rotazioni accorciate per la Supernova, che chiude con un parziale allargato nelle ultime battute sconfitta per 79-62.

PALLACANESTRO SENIGALLIA – SUPERNOVA FIUMICINO 79-62 (20-14, 45-33, 54-50)

Senigallia: Benzoni n.e., Bracci 14, Brigato 16, Giacomini 15, Imsandt 2, Sanna 14, Patrignani n.e., Arceci n.e., Neri 11, Tornatore, Landoni 6, Medizza 1. All. Gabrielli.

Fiumicino: Grilli 9, Agbara 3, Fanti n.e., Diedhiou, Martino 14, Lemmi 10, Staffieri 9, Avramov 8, Babilodze 9. All. Bonora.