Timeout Channel

Il Portale dello Sport

Virtus Roma, buona la prima: sconfitta Recanati 64-51. Martedì c’è già gara 2

Condividi l'articolo

IMG_20160501_205237La Virtus Roma si aggiudica gara 1 del primo turno playout di A2, superando Recanati 64-51. Mai in discussione il successo dei capitolini, che hanno condotto dal primo all’ultimo minuto. Con il neoarrivato Pepper tenuto fuori dalle rotazioni, è stato Olasewere a dominare la scena con 20 punti e 12 rimbalzi. Il temuto Lawson (8 punti) è stato ben tenuto dalla difesa romana, trascinata anche da un solido Benetti (4 rimbalzi). Callahan, con 14 punti, ha rimarcato il dominio romano in post basso, con Roma che ha surclassato Recanati in termini di rimbalzi (48-34). Ottima la distribuzione del minutaggio dei singoli giocatori romani, con ben 8 atleti ad aver giocato almeno per 13 minuti; positiva la prova di Casagrande, segni di risveglio da parte di capitan Maresca (5 punti) dopo le ultime prove opache. Voskuil, marcato duro da Lawson, firma solamente 9 punti. Per Recanati si segnalano le sole prove di Smith (16 punti) e Casini (9 punti), i due giocatori arrivati nelle Marche nelle ultime settimane. Inquietanti le percentuali al tiro dei marchigiani (17/61 dal campo, il 27,9%; 5/33 dall’arco, il 15,2%), mai pericolosi nell’ottica del successo romano. Martedì si torna in campo per gara2, ore 20.45, sempre al PalaTiziano: la Virtus conduce 1-0 nella serie al meglio delle 5 gare.

IMG_20160501_205246La cronaca:

Caja opta per il classico quintetto con Meini, Voskuil, Maresca, Olasewere e Callahan, con la Virtus che vola subito sull’9-0 grazie a 3 punti di Olasewere e ad una tripla di Maresca. La stoppata di Lawson su Callahan anticipa di poco il secondo fallo di serata del virtussino, con Smith che segna i primi punti della serata per Recanati dopo 6 minuti e 12 secondi. Le triple di Voskuil e Smith chiudono il primo quarto sul 14-7 per Roma, con i marchigiani che registrano un preoccupante 2/13 da tre. Casini ed Olasewere dominano la scena ad inizio secondo quarto, con Roma che andrà costantemente a rimarcare il massimo vantaggio di serata fino al +15 con Callahan sul 35-20. La tripla di Smith fissa il punteggio all’intervallo sul 35-23. Maspero dall’arco apre le danze nella terza frazione con Recanati che torna fino al -8 (39-31), prima che Bonfiglio firmi un’importantissima tripla. Due bei canestri di Casagrande e Maresca chiudono il terzo quarto, con Roma avanti sul 48-37. Si continua a segnare poco nell’ultimo quarto, con Lawson e Voskuil che compiono il loro rispettivo quarto fallo di serata. Con Pierini la squadra di Sacco torna risale fino al -9 (54-45), ma la stoppata di Benetti su Traini e la tripla di Callahan riportano avanti Roma in doppia cifra. Con Olasewere la Virtus chiude il match: 64-51 il finale.

Il tabellino:

VIRTUS ROMA-RECANATI 64-51 (14-7; 35-23; 48-37)

ROMA: Olasewere 20, Meini 7, Maresca 5, Leonzio ne, Callahan 14, Flamini, Benetti 2, Voskuil 9, Casagrande 4, Bonfiglio 3 All: Caja

RECANATI: Casini 9, Pierini 7, Nwokoye, Traini 1, Procacci 3, Bonessio ne, Allodi 2, Amorese ne, Maspero 5, Lawson 8, Smith 16 All: Sacco

Le dichiarazioni post gara:

Attilio Caja

È stata una partita difficile, la posta in palio è alta. L’abbiamo affrontata con lo spirito giusto, siamo stati molto combattivi in difesa trovando poi una buona fluidità in attacco. Sapevamo avevano giocatori di livello come Lawson, abbiamo provato a farli stancare andando sotto il canestro. Nel secondo tempo abbiamo provato a spostare il gioco sugli esterni ma Recanati ci ha chiuso bene certi spazi. Siamo contenti ma adesso pensiamo già a gara2, che sarà altrettanto complicata. Mi aspetto dei cambiamenti tattici da parte loro, ci faremo trovare pronti. Pepper lo abbiamo preso come ‘insurance player’, ma il suo utilizzo lo valuterò da domani vedendo come i giocatori reagiranno in allenamento alle fatiche di oggi. Pepper è un’opportunità in più che abbiamo, ma Voskuil ha fatto un grande lavoro in questa stagione. Questa settimana di lavoro è stata molto dura, abbiamo pagato le tante partite che le altre squadre coinvolte nella lotta per la salvezza hanno vinto di un punto nonché il nostro 0-6 iniziale. Abbiamo delle colpe ma c’è stata anche una dose di sfortuna. Questi ragazzi meritano il massimo supporto.

Giuliano Maresca

Siamo soddisfatti solo per aver fatto il primo passo dei 3 necessari per salvarci. Non è stata una bella partita, ma sappiamo che questa serie si vincerà con la difesa, cosa che questa sera abbiamo eseguito bene. Abbiamo limitato il loro gioco in campo aperto, caratteristica in cui Recanati è molto pericolosa. Martedì ci attende un’altra battaglia. Da romano e capitano della Virtus sento molta responsabilità per questa situazione, nelle ultime gare della regular season non ho dato un buon apporto; penso comunque di aver trasformato in energia positiva durante questa settimana le sensazioni negative avute prima. Negli ultimi minuti del match di oggi c’è stato un pò troppo nervosismo in campo, ma credo che sia dovuto alla grande posta in palio che ci giochiamo.

Dall’inviato Matteo Buccellato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.