Timeout Channel

Il Portale dello Sport

Atlante ko nell’esordio della fase ad orologio

Condividi l'articolo

Blu Basket Treviglio – Atlante Eurobasket Roma 77-56

Blu Basket Treviglio: Sarto, Nikolic 9, Reati 7, Abati n.e., Corini n.e., Bogliardi 4, Manenti n.e., Sarto, Ancellotti 1, Frazier 16, Pepe 18, Lupusor 1, Borra 21
All. Zambelli
Ass. All. Braga, Scorletti

Atlante Eurobasket Roma: Olasewere 5, Cepic 3, Fanti 9, Viglianisi 6, Cicchetti 10, Bischetti n.e, Magro 2, Staffieri, Antonaci n.e., Romeo 7, Bucarelli 14
All. Pilot
Ass. All. Crosariol, Zanchi

Dopo una lunga pausa prima giornata della fase ad orologio per un’Atlante Eurobasket che, dopo aver chiuso il proprio girone iniziale a ridosso delle migliori, approdava a questa seconda fase con soli 2 punti a causa di scontri diretti negativi della prima fase. Atlante ancora incerottata con assenza del proprio bomber Gallinat ancora non utilizzabile dopo il serio infortunio occorso al giocatore USA nel finale di prima fase. Treviglio era uno scoglio difficile alla vigilia e questo è stato confermato sul campo anche se il punteggio finale e lo scarto di 21 punti non rendono giustizia al team romano che ha lottato bene nel secondo e terzo quarto. Romani in campo Viglianisi, Bucarelli, Romeo, Olasewere e Magro mentre il quintetto avversario era composto da Frazier, Pepe, Reati, Nikolic e Borra. Inizio equilibrato con punteggio sul 7 pari al terzo e primo vantaggio romano con Romeo poco dopo. Frazier con 5 punti consecutivi portava i suoi sul 12 a 9 a metà frazione. Un libero di Pepe dava il +6 al Treviglio al settimo (15 a 9), ma Viglianisi replicava da tre punti e ,nonostante l’apporto minimo di un Olasewere messo nel mirino dal trio arbitrale un poco fiscale, l’Atlante rimaneva in scia degli avversari. Finale con padroni di casa sospinti da Borra e Pepe che con una tripla chiudeva i primi 10 minuti con i suoi avanti 24 a 14. Romani in evidenza ad inizio secondo quarto con parziale di 4 a 0 firmato da Bucarelli e Cicchetti, ma Pepe con l’ennesima tripla respingeva i ragazzi di Pilot. Atlante sul -5 al terzo con un canestro da tre di Cepic, ma dal 26 a 21 i padroni di casa si riportavano in breve sul 34 a 21 con un mortifero 8 a 0. Romeo e un ottimo Bucarelli tentavano la replica rientrando fino al -8 del nono, ma Treviglio andava al riposo sul più 10 grazie ad un canestro dai 4 metri di Frazier. Si tornava in campo partendo dal 43 a 33 e punteggio bloccato per oltre un minuto e mezzo quando Nikolic lo sbloccava in favore dei padroni di casa che andavano sul 48 a 33 con un libero di Frazier al quarto. I romani non riuscivano a replicare e il vantaggio di Borra e compagni raggiungeva il +16 ancora con un canestro di Nikolic al settimo (55 – 39). Minuti finali con Fanti che provava a rilanciare i suoi che reagivano in parte con Magro e 4 punti di Cicchetti che riportavano i romani a soli 11 punti dagli avversari colpevoli di non aver chiuso la gara per alcune palle perse banalmente. Ultimo quarto caratterizzato dal calo fisico degli ospiti che pagavano molto la giornata negativa dell’ex di turno Olasewere, ma soprattutto della mancanza di quel Gallinat spesso decisivo in altri finali di gara. Al terzo Cicchetti portava di nuovo l’Atlante sul -7 (61 – 54), ma Treviglio con Reati e Pepe in evidenza e un break di 16 a 2 negli ultimi 4 minuti chiudeva la gara su un 77 a 56 forse troppo pesante, ma determinato sicuramente dalla brutta percentuale al tiro totale e all’inferiorità sotto canestro dove Treviglio ha avuto la meglio. Atlante, si spera con il ritorno di Gallinat, attesa al riscatto il 28 aprile alle 12 e 30 contro l’Urania Milano vittoriosa solo di tre punti contro Chieti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *