Timeout Channel

Il Portale dello Sport

CONFERENZA STAMPA MOURINHO: Vina sta bene, Abrham verrà a Torino con noi

Condividi l'articolo

Josè Mourinho in conferenza stampa a 24 ore da Juventus-Roma, argomento principe le condizioni dei vari big rientrati dalle nazionali.

Oggi Abraham si è allenato, può giocare all’Allianz torinese?
“Vediamo. L’allenamento di oggi è poco, però viene con noi e domani vediamo. Migliora giorno dopo giorno”

Vina è in dubbio?
“Non è un dubbio, sta bene”

La Juventus è una candidata per il titolo?
La Juventus è una squadra di venti bravi giocatori, con esperienza e qualità, con un grande allenatore con grande esperienza. E’ una candidata per lo scudetto”

Villar è out dai convocati? C’è un problema tra voi?
“Siamo 23 giocatori più portieri, perché mi chiede specificatamente di Villar? Non è vero che non è convocato, qualcuno lo ha visto mezz’ora fa andare fuori da Trigoria e magari è giunto a questa conclusione sbagliata. C’è, sarà in panchina. Lavora bene, sta facendo uno sforzo importante per adattarsi al mio modo di pensare il calcio. Per lui l’anno scorso era più facile giocare, ne aveva cinque dietro e il lavoro a centrocampo era diverso. Sono contento di lui, avrà opportunità per giocare. Magari già domani, ma parte dalla panchina”

Juve-Roma la partita con gli allenatori più vincenti. Ha senso la distinzione giochisti-risultatisti?
“È un concetto un po’ strano. Quelli chiamati risultatisti sono quelli che hanno vinto, altrimenti non puoi chiamarli così. Risultatista non è un aggettivo negativo. Io e Max abbiamo vinto qualcosa e questa è una cosa positiva, non è essere risultatisti questi, grazie a dio possono chiamarmi così. Nessuna sfida tra me e Max, non è una sfida tra me e lui, è Juventus-Roma. Nel passato era Juve-Manchester, poi Inter-Cagliari, non c’è Mourinho-Max. Mi farà piacere salutarlo prima e dopo la partita al 200%, c’è rispetto, c’è stima, siamo stati insieme tante volte nelle riunioni in Svizzera, a Nyon, non si può dire grande amicizia perché i contatti non sono sufficienti per questo, ma abbiamo un buon rapporto e sono felice che sia tornato a lavorare. Per lui era troppo tempo di vacanza”

Pensa all’accoglienza che le riserverà lo Stadium? Preoccupato per la designazione di Orsato?
“Riguarda tutti gli arbitri: prima del match io sono sempre contento dell’arbitro, non mi interessa il passato, o i precedenti o i risultati prima. Mi fido di tutti, parto dal principio che sono tutti bravi e tutti vogliono fare bene. Orsato ha una grande esperienza, sono tranquillo e felice. Dopo la partita qualche volta loro sbagliano e non sono felice e la critica esce, ma come critica normale, prima della partita sono sempre contento degli arbitri e domani non è diverso, Orsato ha tanti anni di esperienza, non ho problemi. L’accoglienza sarà quella di sempre, forse diversa non lo so, l’ultima volta ho avuto una reazione un po’ criticata ed è stato strano, ci si è dimenticati di quello che è successo per 90 e si è pensato solo a quello. Non è un dramma”.

Abraham sta meglio, gli altri due centravanti come stanno?
“Stanno bene e se devono giocare giocano. Non è un dramma per noi. Ci sono posizioni in rosa che quando manca il titolare siamo in grande difficoltà, tipo di difficoltà che le grandi squadre in genere non hanno perché c’è equilibrio in rosa. Nel nostro caso se non gioca Tammy abbiamo due attaccanti perfettamente in condizione di giocare e nessun problema”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.