Timeout Channel

Il Portale dello Sport

EUROBASKET AL COMPLETO ALLA PRESENTAZIONE DEI CAMPIONATI LNP

Condividi l'articolo

bianchini euroC’era anche l’Eurobasket al gran completo (societa’, staff e l’intero roster) alla conferenza stampa di presentazione dei nuovi campionati della Lega Nazionale Pallacanestro. Tenutosi nello splendido scenario del Salone d’Onore del Coni, l’incontro e’ servito ad introdurre la stagione agonistica ormai alle porte, che partira’ ufficialmente nel prossimo weekend con il campionato di Serie B. Alla presenza dei piu’ importanti vertici istituzionali e federali (tra gli altri il presidente del CONI Malago’, quello della FIP Petrucci affiancato dal vice presidente Laguardia, il numero 1 di LNP Pietro Basciano) il giornalista Niccolo’ Trigari ha spiegato tutte le interessanti novita’ che riguarderanno ognuno dei tre campionati sotto l’egida della LNP. Sara’ la prima stagione della A2 unica e a 32 squadre, torneo dalle grandi piazze (Roma, Reggio Calabria, Siena, Fortitudo Bologna, Verona, Treviso) che presenta “ben 14 degli ultimi 20 scudetti” , ha correttamente ricordato il direttore di Superbasket Dan Peterson in chiusura – e che punta al milione complessivo di spettatori, ma che alla fine della stagione vedra’ festeggiare solo una di queste. Una ragione in piu’ per chiedere una seconda promozione, che a di conseguenza amplierebbe anche il numero di promosse dalla B. Non ci saranno piu’ Siena e Bologna, ma sara’ anche questa una serie B dai nomi prestigiosi di societa’ affamate di rilancio, come Napoli e Forli’, oppure in ascesa esponenziale come l’Eurobasket. E’ toccato al neo responsabile delle relazioni esterne Valerio Bianchini, in un momento centrale della mattinata, illustrare le linee guida dell’ambizioso progetto della societa’ di Via dell’Arcadia, gia’ lo scorso anno finalista del Girone C, battuta solo dalla poi promossa Rieti. ” L’Eurobasket e’ una societa’ fondata su solidi pilastri e che ispira fiducia e speranza nelle idee che porta avanti, – ha esordito il Vate – ponendo grande attenzione ai giovani e al territorio. Un impianto ancor piu’ ampio e capiente e’ in via di costruzione, in una zona di Roma, l’Eur, da sempre appassionata di pallacanestro: un giacimento di passione che va solo rianimato e di cui questa societa’ puo’ essere una trivella fondamentale”. Ancora immune dall’ “invasione” straniera a differenza anche di una serie C che ammettera’ ben due extracomunitari, la Serie B sara’ l’unico torneo interamente dedicato agli italiani, “un campionato tornato ad essere di nuovo un importante momento di formazione – ha ripreso Bianchini – sia per gli atleti che per i dirigenti, preparandoli al professionismo che e’ meno lontano rispetto al magma incolmabile che si era creato prima. Al primo allenamento finalmente ho sentito parlare tutti solo in italiano”. Un divario che potra’ essere ulteriormente ridotto anche grazie ad un momento comune che la A2 e la B vivranno in occasione dell’All Star Game del 9 Gennaio a Livorno. A giocarlo saranno le due migliori selezioni under 23 di ciascun campionato (quelle di A2 saranno “rafforzate” da due stranieri per squadra) nella speranza che ben presto la cadetteria possa ereditare dal campionato maggiore anche un altro aspetto fondamentale: lo streaming. La A2 League Pass, infatti, permettera’ a tutti i tifosi di seguire in diretta tutte le imprese della propria squadra, uno strumento di grande visibilita’ che la Lega Nazionale Pallacanestro ha intenzione di esportare presto anche in B, visto il successo della diretta televisiva dal PalaDozza per Fortitudo – Orzinuovi della scorsa stagione. Ma, per dissipare ogni dubbio, un Bianchini gia’ perfettamente a suo agio nel nuovo ruolo ha le idee chiare: “Vogliamo subito andare in A2 e giocare il derby di Roma”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.