Timeout Channel

Il Portale dello Sport

FIORENTINA-ROMA 2-0 (le pagelle)

Condividi l'articolo

Rui Patricio 6 – Non può nulla sul rigore di Gonzalez come pure sul raddoppio siglato da Bonaventura. Nella ripresa si oppone d’istinto ad una conclusione dal limite di Amrabat e nel finale su Maleh.

Mancini 5.5 – Interventi rudi com’è sua abitudine, qualcuno anche efficace. Ma è lento, in evidente disagio.

Smalling 6 – Pur provato dall’impegno infrasettimanale, si dà da fare per aiutare i compagni di reparto in difficoltà.

Ibanez 5.5 – Poche cose buone tra molti errori. De tutto Immobile (ma in questo caso non stiamo parlando di un noto attaccante).

Karsdorp 5.5 – Per tutta la gara si porta addosso la croce del rigore in apertura, concesso alla Fiorentina per un suo presunto fallo. Situazione che inevitabilmente lo condiziona. Spinge poco o nulla.

(dal 44’st) Spinazzola 6 – Il voto è simbolico. Appena 5’ in campo ma ricchi di significato. A dieci mesi dal maledetto Italia-Belgio, bentornato Leo!

Sergio Oliveira 5.5 – Non combina granché, perde qualche palla di troppo. Almeno prova a compensare gli errori con quel minimo di verve agonistica in più rispetto agli altri. Però non basta. Sostituito all’intervallo.

(dal 1’st) Zaniolo 6 -Entra per garantire più passo e maggiore fisicità rispetto al portoghese. La volontà e lo spirito di sacrificio sono quelli di sempre.

Cristante 5.5 – Uno dei giallorossi usciti più stanchi dalle fatiche europee. Quando non è in serata, non gliene va bene una.

Veretout 5.5 – Si vede poco, combina poco.

Zalewski 5 – Idem come Karsdorp. Anzi, laddove possible spinge ancora meno dell’olandese. Poche giocate pulite, non è il calciatore che siamo abituati a vedere ed apprezzare. Tragicomico in fase di non possesso, si perde l’avversario in concorso di colpa con Ibanez e la Viola va a fare 2-0. Lascia il campo poco oltre l’ora di gioco.

(dal 20’st) El Shaarawy 6 – Con determinazione entra subito dentro la partita, provando a dare una scossa alla manovra romanista.

Pellegrini 6 – Suo l’unico tiro in porta della Roma degno di tal nome. Per forza di cose non è al top quanto a brillantezza, tuttavia sfigura meno di altri. Esce ad un quqrto d’ora dal triplice fischio.

(dal 29’st) Carles Perez sv

Abrham 6 – Suggerimenti utili non gliene arrivano, si limita a fare quel che può con grande generosità. Sfortunatissimo quando al 10’st  sfiora il gol che avrebbe riaperto la partita.

All. Mourinho 6 – Schiera tutti i big e forse questa volta un po’ di turnover sarebbe stato una scelta migliore.

MVP: Spinazzola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.