Condividi l'articolo

In archivio la vittoria sul Leicester, si torna in campo per il monday night dell’Artemio Franchi con la Fiorentina. José Mourinho, dopo aver pensato ad un ampio turnover, un po’ a sorpresa conferma in larga parte la formazione di giovedi scorso. Dunque 3-5-1-1 con Rui Patricio tra i pali, linea difensiva titolare Mancini-Smalling-Ibanez, a centrocampo a destra c’è Karsdorp, il regista è Cristante affiancato da Sergio Oliveira e Veretout, Zalewski sulla macina; in attacco Pellegrini vicino ad Abrham. Di fatto, assente per infortunio Mkhitaryan, a riposare è il solo Zaniolo. Vincenzo Italiano, allenatore dei gigliati, non può disporre degli infortunati Castrovilli e Odriozola. In partenza è 4-3-3: Terracciano in porta, retroguardia a quattro dalla destra Venuti-Milenkovic-Igor-Biraghi; Amrabat è il direttore d’orchestra, ai suoi fianchi Bonaventura e Duncan mente in attacco Cabral è il riferimento centrale, con Gonzalez e Ikoné a completare il tridente.

FIORENTINA (4-3-3): Terracciano; Venuti, Milenkovic, Igor, Biraghi; Bonaventura, Amrabat, Duncan; Gonzalez, Cabral, Ikoné. All. Italiano.

ROMA (3-5-1-1): Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez; Karsdorp, Sergio Oliveira, Cristante, Veretout, Zalewski; Pellegrini; Abrham. All. Mourinho.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *