Timeout Channel

Il Portale dello Sport

L’Atlante sfiora l’impresa a Forli’

Condividi l'articolo

Unieuro Forli – Atlante Eurobasket Roma 87-83

(22-20, 30-17, 12-22, 23-24)

Unieuro ForliTerrence Roderick 21 (2/7, 3/6), Aristide Landi 20 (4/5, 2/6), Erik Rush 16 (4/7, 2/4), Davide Bruttini 13 (5/10, 0/0), Nicola Natali 9 (1/2, 1/3), Yancarlos Rodriguez 8 (1/4, 2/3), Riccardo Bolpin 0 (0/1, 0/0), Luca Campori 0 (0/0, 0/0), Jacopo Giachetti 0 (0/1, 0/0), Samuel Dilas 0 (0/0, 0/0), Benjamin babacar Ndour 0 (0/0, 0/0), Giulio Zambianchi 0 (0/0, 0/0)Tiri liberi: 23 / 25 – Rimbalzi: 35 12 + 23 (Erik Rush 8) – Assist: 19 (Terrence Roderick 5)

Atlante Eurobasket RomaJamal Olasewere 29 (10/13, 1/2), Roberto Gallinat 13 (2/7, 0/6), Lorenzo Bucarelli 9 (3/8, 0/2), Alexander Cicchetti 8 (3/5, 0/0), Daniele Magro 7 (2/3, 0/0), Valerio Staffieri 6 (0/1, 2/3), Eugenio Fanti 6 (3/4, 0/0), Gabriele Romeo 3 (0/2, 1/1), Janko Cepic 2 (1/2, 0/1), Kenneth Viglianisi 0 (0/2, 0/1)Tiri liberi: 23 / 31 – Rimbalzi: 30 12 + 18 (Jamal Olasewere 8) – Assist: 11 (Lorenzo Bucarelli 4)

Dopo 5 vittorie consecutive si ferma la serie positiva dell’Atlante Eurobasket Roma che per un’inezia non riesce ad espugnare il proibitivo impianto della capolista Unieuro Forlì. Una gara vibrante fino al termine con i romani che confermano di essere ormai una presenza sempre più importante nel girone Rosso dove, nonostante il ko odierno, rimangono, in solitaria al quarto posto in classifica. La gara iniziava con Forlì che schierava un quintetto composto da Natali, Roderick, Rodriguez, Bolpin e Landi mentre in campo avverso Pilot partiva con Gallinat, Romeo, Cicchetti, Bucarelli e Olasewere quintetto usuale per il coach ospite. Atlante che partiva in maniera decisa nel primo minuto piazzando subito un eloquente 1 a 5 finalizzato dalla tripla di Romeo. Forlì tornava al canestro solamente al terzo con Rush con Natali che impattava, poco dopo sul 5 pari grazie a due liberi. L’equilibrio era costante per l’intero quarto con Olasewere che evidenziava di essere in serata mentre nei padroni di casa era Bruttini il più intraprendente. Dai soli 2 punti di margine per i padroni di casa dei primi dieci minuti si passava al +5 del secondo minuto (28 – 23) dopo una tripla di Landi che iniziando a carburare dava la spinta ai suoi per bucare una difesa romana molto attenta. Il cammino positivo dei locali proseguiva il parziale che arrivava sul 17 a 9 in quattro minuti di gioco e punteggio che era fissato sul 39 a 29 dopo un canestro da tre di Roderick. L’Atlante replicava e con 6 punti di Cicchetti riportandosi sul -4 ( 41 – 37) con 4 minuti da giocare, ma Forlì con un super Roderick ed un positivo Rodriguez piazzava un controbreak mortifero di 12 a 0 fino al 52 a 37 di metà gara. Quattro minuti di quarto negativi, che poi si riveleranno fondamentali per l’esito finale della gara, un parziale choc per i romani che sbagliavano molto sia al tiro che nella gestione con ben tre palle perse. Durante l’intervallo Pilot caricava i suoi che nel terzo quarto ritrovavano la verve dei giorni migliori passando dal -15 (60 – 45) del sesto al -5 del 30° con il punteggio fissato sul 64 a 59 e break positivo per gli ospiti di 4 a 14 che rimetteva in bilico l’esito della gara. In questa parte di gara molto bene la difesa match up romana che limitava le bocche da fuoco forlivesi mettendo Olasewere e Bucarelli in grado di colpire la retina avversaria. La rottura prolungata, da gergo ippico, dei padroni di casa proseguiva sin dalle prime azioni del periodo finale con Fanti che realizzava il canestro del pareggio sul 64 pari con ancora nove minuti da giocare. Nei minuti successivi Forlì di nuovo avanti con Rush che dava il +6 ai suoi (75 – 69) al 5°, ma la grinta degli ospiti e la seconda tripla della gara di Staffieri riportavano l’Atlante a un solo punto dagli avversari (77 – 76). Roderick tentava la replica, ma prima un errore poi una stoppata subita da Magro permettevano il sorpasso dei romani (77 – 78) con un canestro di capitan Fanti che scippava una palla al pur esperto Rush. Equilibrio nei minuti finali con Bucarelli che non sfruttava i tre liberi dell’eventuale pareggio a 9 secondi dal termine realizzando solo il primo mentre al contrario Roderick, freddissimo metteva entrambi i liberi successivi per il +4 finale che premia i padroni di casa forse più di quanto mostrato sul campo. Fra i singoli da segnalare la strepitosa prova tra i romani di Olasewere che, pur penalizzato dai falli già dal primo quarto, ha realizzato ben 29 punti con una percentuale finale di 11 su 15 al tiro mentre nella Unieuro Landi e Roderick sono risultati i più incisivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *