Timeout Channel

Il Portale dello Sport

L’Atlante trova il riscatto con l’Urania Milano

Condividi l'articolo

Atlante Eurobasket Roma – Urania Basket Milano 93-79

Atlante Eurobasket Roma: Olasewere 26, Cepic 3, Fanti 10, Viglianisi 4, Cicchetti 12, Bischetti 3, Magro 13, Staffieri 5, Antonaci, Romeo 17
All. Pilot
Ass. All. Crosariol, Zanchi

Urania Basket Milano: Pesenato 2, Raivio 15, Bossi 20, Montano 10, Piunti 10, Benevelli, Franco, Raspino 2, Langston 20, Chiapparini n.e.
All. Villa
Ass. All. Riva, Merani

Primo successo dell’Atlante Eurobasket Roma nella fase ad orologio contro una temibile avversaria quell’Urania Milano vittoriosa nella gara d’esordio con la Lux Chieti. Romani chiamati ad una prova d’orgoglio tra le mura amiche per riscattare una sconfitta a Treviglio che, pur con attenuanti, ha bruciato per l’andamento della gara . Contro i lombardi, pur senza due pedine del calibro di Gallinat e Bucarelli, i ragazzi di Pilot hanno tirato fuori gli attributi annichilendo i pur quotati avversari usciti dal PalaAvenali con ben 14 punti di scarto. Primo quarto con l’Atlante che partiva con moderazione e punteggio equilibrato fino all’ottavo quando con un break di 9 a 2 i ragazzi di Pilot, sospinti da Magro, Olasewere ed anche dal giovane Bischetti autore di tre punti, si portavano, al decimo, sul 25 a 16. Il secondo quarto iniziava con gli ospiti che tentavano un recupero, ma un perentorio 4 su 4 di Alexander Cicchetti, dava un nuovo largo margine ai romani che tornavano sul +12 ( 36 – 24). Bossi e Piunti per i lombardi tentavano un nuovo rientro, ma riuscivano solo a ritornare sul -8 a metà gara per un 44 a 36 che in pratica lasciava aperto il risultato finale. Sette a zero iniziale per l’Atlante al rientro dagli spogliatoi con Romeo, Fanti ed Olasewere in evidenza mentre l’Urania perdeva colpi con errori in sequenza. Al terzo Romeo portava i suoi sul +19 (60 a 41), ma era Olasewere a dare il massimo vantaggio al 4° portando lo score sul 64 a 43. La reazione milanese con Bossi e Raivio portava lo scarto a ridursi fino al – 12 del 7° (64 – 52), ma una tripla di Romeo e il solito Cicchetti rendevano vano l’impegno degli avversari. Nel parziale finale i romani controllavano con estrema facilità tornando anche sul +17 al quinto con un canestro di uno scatenato Olasewere, ben altro giocatore rispetto a domenica. Minuti finali senza ulteriori scossoni e Atlante che chiudeva con 14 punti di margine nonostante l’impegno degli avversari che trovavano qualche buona realizzazione da Montano, Pesenato oltre al solito Bossi. Grande soddisfazione per coach Pilot a fine gara con rimarcate parole per la compattezza del gruppo che ha saputo reagire alle assenze con meraviglioso spirito di squadra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *