Timeout Channel

Il Portale dello Sport

L’avversario di turno: Cagliari Calcio

Condividi l'articolo

Il Cagliari in netta ripresa

La formazione di Mazzarri viene da due vittorie consecutive, ed ha sorpassato il Genoa che adesso si trova al penultimo posto, la formazione sarda si trova terzultima in classifica ad un punto dal Venezia a tre dallo Spezia e a quattro punti dalla Sampdoria. Con questi sei punti nelle due ultime giornate il Cagliari può tornare a sognare un campionato sereno, senza pensieri di classifica. 

Nelle ultime due partite il Cagliari ha vinto contro la Sampdoria fuori casa e con il Bologna in casa, tutte e due con il risultato di 2-1. La squadra sarda sta dando un segnale alle dirette concorrenti per la salvezza grazie ad un cambio di passo eccezionale nelle ultime due partite.

La formazione sarda trascinata dai suoi leader

La rinascita del Cagliari sta iniziando anche grazie ai suoi giocatori fondamentali come Joao Pedro in particolare, ma anche Pavoletti e Cragno.

Per il giocatore oriundo questa è l’ottava stagione con la formazione rosso blu, oltre ad essere il capitano, Joao Pedro nelle ultime stagioni ha trovato una maturità calcistica formidabile. Nella stagione 2019-20 l’attaccante del Cagliari ha segnato ben 18 gol, mentre al termine della stagione 2020-2021, conclusa con un bilancio di 16 reti in tutte le competizioni, diventa il primo brasiliano dai tempi di Kaká e il primo cagliaritano dai tempi di Gigi Riva a siglare almeno 15 centri per due campionati consecutivi. In questa stagione Joao Pedro già si trova a 9 reti e 4 assist.

Un altro protagonista soprattutto delle ultime partite è di certo Leonardo Pavoletti, il bomber del Cagliari sembra aver ripreso i ritmi di prima che si infortunassi, in questo campionato ha segnato 4 gol, ma soprattutto due gol nelle ultime due partite, dove la formazione di Mazzarri ha portato a casa sei punti su sei.

Un’altra certezza che da cinque anni che difende alla grande la porta del Cagliari è Alessio Cragno, il portiere convocato più volte in nazionale da Roberto Mancini è uno dei leader della formazione sarda. Soprannominato “L’uomo Cragno” per i suoi incredibili riflessi, che vanno a compensare la sua piccola statura in confronto ai suoi colleghi, non è solo riflessi Alessio Cragno, ma anche una grande esplosività di gambe, reattività e capacità di leggere le situazioni, queste sono le caratteristiche principali del portiere azzurro.

Rivoluzione in casa Cagliari

Data la classifica la proprietà e l’allenatore volevano cambiare qualcosa nella rosa, ed in questo mercato di riparazione il Cagliari si sta muovendo moltissimo, sia in entrata che in uscita. Soprattutto nel settore difensivo la formazione di Mazzarri ha cercato dei giocatori, in maglia cagliaritana sono arrivati Matteo Lovato, il difensore centrale classe 2000 è in prestito dalla Atalanta ed anche Edoardo Goldaniga sempre difensore centrale, il classe 93 arriva a titolo definitivo dal Sassuolo.

L’obiettivo per la difesa è Armando Izzo dal Torino, sempre dalla società granata si sta provando a prendere anche Baselli il centrocampista classe 1992 sta trovando poco spazio in granata, appena tre presenze in questa stagione. Ci sono stati nuovi contatti con il suo agente, con il Cagliari che sta provando a fare una doppia operazione dal Torino considerando anche Izzo. Dopo un primo blitz di Giulini, sono proseguiti i contatti con il Young Boys per Michel Aebischer. Il classe 1997 è un titolare del club svizzero.

Mentre in uscita il Cagliari ha praticamente messo fuori rosa Diego Godin che ha rescisso il contratto con la formazione sarda, ed ha firmato con l’Atletico Mineiro. Anche Martin Caceres come il suo connazionale è stato messo fuori rosa dalla formazione che ne detiene il cartellino. Inoltre dei rumors di mercato vedono vicino Nandez al Torino, con Juric che lo vuole nella sua rosa per poter provare a fare il salto di qualità e arrivare in Europa League o in Conference.

La storia del club

Il Cagliari Calcio, meglio noto come Cagliari viene fondato nel 1920, è l’unica squadra della Sardegna ad avere militato in Serie A o in Serie B.

Nel suo palmares detiene il campionato italiano di Serie A nel 1969-1970, dopo aver raggiunto la seconda posizione nel 1968-1969. Ha vinto il campionato italiano di Serie B nel 2015-2016 e il campionato italiano di Serie C nel 1951-1952. Ha vinto la Coppa Italia Serie C nel 1988-1989. In campo europeo ha raggiunto gli ottavi di finale di Coppa Campioni nel 1970-1971 ed è stato semifinalista della Coppa UEFA 1993-1994.

Il Cagliari è al 16º posto su 66 squadre nella classifica della tradizione sportiva dei club che hanno giocato in A, al 14º posto nella classifica perpetua e risulta inoltre la 8ª squadra d’Italia per numero di sostenitori.

Il giocatore simbolo del club, Gigi Riva, è il miglior marcatore della nazionale italiana con 35 reti in 42 partite, ed è stato per tre volte capocannoniere della Serie A. La formazione sarda è inoltre, insieme a Genoa, Bologna, Napoli e Verona, tra le sole squadre italiane ad aver vinto i campionati nazionali di prima, seconda e terza serie.

Probabili formazioni

ROMA (4-2-3-1): Rui Patricio; Maitland-Niles, Mancini, Kumbulla, Vina; S. Oliveira, Veretout; Zaniolo, Lo. Pellegrini, Mkhitaryan; Abraham.

Allenatore: Mourinho.

A disposizione: Fuzato, Boer, Missori, Tripi, Bove, Zalewski, Felix, El Shaarawy, Carles Perez, Shomurodov.

CAGLIARI (3-5-2): Cragno; Altare, Lovato, Carboni; Bellanova, Nandez, Grassi, Marin, Lykogiannis; Joao Pedro, Pavoletti.

Allenatore: Mazzarri. A disposizione: Aresti, Radunovic, Goldaniga, Deiola, Zappa, Gagliano, Pereiro, Dalbert, Obert, Ladinetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.