Timeout Channel

Il Portale dello Sport

L’avversario di turno: Spezia Calcio

Condividi l'articolo

Provare a fare il risultato per tornare nelle zone tranquille della classifica

La Spezia si trova alla 17° posizione nella classifica del campionato di Serie A, in piena zona retrocessione. Thiago Motta è vicino a molte voci che lo danno esonerato molto presto, per questo l’allenatore della squadra ligure spera che i suoi giocatori gli regalano una prestazione come negli ultimi anni, la scorsa stagione la formazione che era allenata da Italiano ha messo molto in difficoltà la Roma di Fonseca, con la vittoria della Spezia 0-3 in coppa Italia, un rocambolesco 4-3 raggiunto dai giallorossi nei motivi finali e con il 2-2 all’Alberto Picco. Oltre questa partita lo Spezia deve pensare ha vincere anche le prossime, soprattutto gli scontri diretti.

Conferenza stampa, Thiago Motta

Sull’allenatore della Roma, Thiago Motta ha parlato molto bene, l’allenatore della Spezia è stato un giocatore del triplete dell’Inter e sa bene che vuol dire essere allenato da un allenatore dell’esperienza di Josè Mourinho. “Ho dei bei ricordi, un bellissimo Triplete con un allenatore che oggi è un’ispirazione per tutti. La sua leadership, il suo modo di trasmettere la voglia di vincere, il suo carisma”.

Mentre sulla gestione delle partite ha detto “Se andiamo a vedere la partita contro il Cagliari negli ultimi venti minuti siamo stati forti e bravi. Contro il Sassuolo dobbiamo analizzare diversamente. Se vai sul 2-0 contro di loro, che giocano bene e si prendono rischi portando avanti tanti uomini con qualità, non è facile. Se perdi la palla subisci ripartenze difficili da difendere sia centralmente sia sulle fasce, noi dovevamo essere più bravi a difendere, anche se non è facile quando attaccano con tanti uomini di qualità. Noi dobbiamo migliorare, se vogliamo cambiare risultati dobbiamo approfittarne e arrivare al punto debole degli avversari”.

Sulla formazione giallorossa ha detto: “La Roma ha qualche assenza ma è una grande squadra. Se attaccata in un certo modo prende gol, anche dalle piccole”.

“Sono una squadra forte con individualità molto forti. È da un po’ che giocano a cinque, prima giocavano a quattro e hanno fatto partite veramente belle e difficili per gli avversari. Ne hanno fatte anche altre, per la forza dell’avversario di fronte, meno buone, come con l’Inter in casa. Mi aspetto la miglior Roma possibile: hanno costruito la squadra per stare in Europa con un obiettivo completamente diverso dal nostro. Noi dobbiamo salvarci, loro minimo arrivare in Champions”.

La storia del club

Il 10 ottobre 1906 il commerciante svizzero Hermann Hurni, insieme ad altri suoi connazionali, fonda la sezione football dello Sport Club Spezia. Nel 2008 riviene fondata come Associazione Sportiva Dilettantistica Spezia Calcio 2008, porta avanti la tradizione sportiva iniziata nel 1906 con la costituzione della sezione calcistica dello Sport Club Spezia, cui sono seguite varie rifondazioni e riorganizzazioni, con denominazioni quali Foot Ball Club Spezia, Associazione Calcio Spezia e Spezia Calcio 1906, fallito al termine del campionato di Serie B 2007-08, conclusosi con la retrocessione in Serie C1.

Nel suo albo d’oro lo Spezia può vantare un titolo nazionale, grazie alla vittoria del campionato di guerra 1944 conseguita dai VV.FF. Spezia, un club a esso affiliato; tale successo fu ufficialmente riconosciuto dalla FIGC come titolo “onorifico” (ovvero non equiparabile allo “scudetto”) nel 2002. Gran parte della sua storia si è comunque dipanata tra la seconda e la terza serie, riuscendo a raggiungere il massimo campionato a girone unico negli anni 2020. Nel campionato di Serie A ha ottenuto come migliore risultato il quindicesimo posto nell’edizione 2020-2021.

Probabili formazioni

ROMA (3-5-2): Rui Patricio; Kumbulla, Smalling, Ibanez; Karsdorp, Veretout, Cristante, Mkhitaryan, Vina; Borja Mayoral, Abraham.

Allenatore: Mourinho.

A disposizione:Fuzato, Boer, Ndiaye, Reynolds, Calafiori, Villar, Diawara, Darboe, Bove, Zalewski, Shomurodov, Volpato

SPEZIA (3-5-2): Provedel; Amian, Erlic, Nikolaou; Gyasi, Kovalenko, Sala, Maggiore, Reca; Verde, Manaj.

 Allenatore: Thiago Motta.

A disposizione: Zoet, Zovko, S. Bastoni, Kiwior, Ferrer, Hristov, Bourabia, E. Colley, Nguiamba, Strelec, Agudelo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.