Timeout Channel

Il Portale dello Sport

Lazio, verso il Dnipro con la certezza 4-2-3-1

Condividi l'articolo

felipeDopo la convincente vittoria contro l’Udinese di Domenica pomeriggio, la Lazio si prepara alla impegnativa trasferta in terra ucraina di Giovedì sera (ore 21.05) contro il Dnipro Dnipropetrovsk, match che inaugurerà per entrambe le formazioni il rispettivo cammino nella fase a gironi di Europa League. La compagine ucraina è vicecampione in carica nella competizione, dopo che a Maggio scorso cedette solamente in finale agli spagnoli del Siviglia. La solidità degli ucraini è in parte venuta meno dopo le partenze di Kalinic, in direzione Firenze e Konopljanka, proprio in direzione Siviglia. Ma è sconsigliato sottovalutarli: squadra ben rodata e che calca i palcoscenici europei da più di un decennio. Stefano Pioli sembra orientasi ancora una volta verso un 4-2-3-1 che vedrà un leggero turn over in alcune posizioni. In porta andrà Berisha, i 4 di difesa saranno Basta, Hoedt, Gentiletti, Radu (Mauricio squalificato, De Vrij infortunato). A centrocampo Onazi e Parolo agiranno dietro i 3 trequartisti: quasi sicuri i 2 laterali, ovvero Felipe Anderson e Kishna. Per il ruolo da centrale è una sfida tra Morrison e Milinkovic-Savic. In attacco, Matri quasi certo della riconferma dopo il sensazionale debutto di 48 ore fa.

SITUAZIONE INFORTUNATI – Migliora in modo celere Lucas Biglia. L’argentino ha ripreso a correre in rettilineo senza accusare fastidi muscolari e tra 7-10 giorni è possibile il suo ritorno in gruppo. Migliora anche Stefan De Vrij, che però rimarrà fuori almeno un’altra settimana. Tra 6-8 giorni un primo ritorno in campo e nuove valutazioni.

Matteo Buccellato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.