Timeout Channel

Il Portale dello Sport

Presentato Maitland-Niles

Condividi l'articolo

Ainsley Maitland-Niles, già schierato da Mourinho contro la Juventus, è stato presentato ufficialmente a Trigoria.

A far gli onori di casa il general manager Tiago Pinto: “Buongiorno a tutti, buon anno. È un piacere vederci qui, anche se abbiamo tanti problemi con il Covid-19. Non risponderò alle vostre domande, alla fine del mercato avremo l’opportunità di chiarire le situazioni di mercato. Oggi mi fa piacere dire 2-3 cose importanti. È un calciatore pronto per aiutare la squadra subito, sapete che il mercato di gennaio deve essere anche così. È giovane, può giocare in più ruoli e viene da un campionato impegnativo come la Premier League. Mi fa anche piacere dire che mi ha aiutato tanto a far sì che questa trattativa sia stata possibile, la sua voglia di venire in Italia e a Roma era così grande che ci ha aiutato tanto”.

Di seguito a prendere la parola è stato il nuovo calciatore giallorosso.

Vista la formula del tuo trasferimento alla Roma, ti senti di passaggio in Serie A o pensi di poter rimanere qualche anno?
“In questo momento preferisco concentrarmi sul presente piuttosto che sul mio contratto. Sono concentrato su me stesso, sul club e soprattutto nel raggiungere gli obiettivi che la Roma persegue in questo momento che è un piazzamento tra le prime quattro”.

Hai subito conosciuto le due facce della Roma nella partita contro la Juventus. Che idea ti sei fatto di quei sette minuti e delle contraddizioni che hai potuto misurare nei tuoi primi 90′ con la Roma in Serie A?
“Gli alti e bassi fanno parte del calcio, quei 7 minuti ci sono costati cari e la vittoria. C’è stato un calo di concentrazione. Dobbiamo lavorare in questo senso per cambiare la nostra mentalità, per avere la regolarità e la concentrazione per 90′ più gli eventuali minuti di recupero. Si raggiunge questo obiettivo solo lavorando tutti insieme”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.