Timeout Channel

Il Portale dello Sport

Roma, fedeltà Nainggolan. “Non andrò mai nella Juve” (rs web gazzetta.it)

Condividi l'articolo

AS Roma's Nainggolan reacts during their Italian Serie A soccer match against Juventus in TurinA questo punto i tifosi della Roma devono sperare che Radja Nainggolan non faccia come Fabio Capello che, al pari del centrocampista della Roma di oggi, quando allenava i giallorossi disse chiaramente: “Non andrò mai alla Juventus”. Poi invece ci andò, dal 2004 al 2006 e, senza Calciopoli chissà se l’ex c.t. di Russia e Inghilterra avrebbe lasciato Torino. Nainggolan l’ha detto chiaramente oggi al sito forzaroma.it: “La Juve è sempre stata la squadra da battere e comunque non mi vedrete mai con quella maglia”. Ci sta, il belga è un guerriero che sembra avere la Roma tatuata addosso e, sinceramente, immaginarlo in futuro con la maglia bianconera sarebbe davvero una grossa sorpresa.

”STIAMO MEGLIO FISICAMENTE” — Nell’intervista, il centrocampista 27enne ha parlato anche della gestione-Spalletti e dei cambiamenti che il tecnico toscano ha apportato: “È più attento ai dettagli. Inoltre, gli allenamenti sono più lunghi e in partita stiamo meglio fisicamente. Poi le vittorie portano vittorie, si sa”. Una novità su tutte? “Abbiamo cambiato mentalità come squadra”. Infine, spazio all’ipotesi-secondo posto: “Con un distacco di sei punti cambia molto. Il Napoli deve perdere due volte, una contro di noi e anche un’altra. È difficile, ma fino a quando l’aritmetica non ci condanna dovremmo continuare a vincere a prescindere da quello che fanno gli altri”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.