Timeout Channel

Il Portale dello Sport

Roma, Perotti: «Basta errori! Recuperiamo il Napoli». Nainggolan: «Non vestirò mai la maglia della Juve» (rs web messaggero.it)

Condividi l'articolo

WCENTER 0JQDAEWCJO imgterruso040316220701_6 Fotopress sas«Possiamo recuperare il Napoli al secondo posto» Diego Perotti crede possibile la rimonta sui partenopei nelle ultime sei gare di campionato. L’attaccante argentino arrivato alla Roma a gennaio ha totalizzato 10 presenze in maglia giallorossa segnando tre gol, sta guadagnando la fiducia del mister e potrebbe essere l’arma giuste per compiere la rimonta sul Napoli: «C’è la fiducia e sappiamo che manca ancora da giocare lo scontro diretto che dobbiamo vincere. Per il resto non dipende da noi, dobbiamo solo sperare che perdano dei punti. Higuain? È il miglior giocatore della serie A, con trenta gol messi a segno è sicuramente il calciatore che ha inciso di più» ha detto l’argentino a Sky Sport.

MEA CULPA
Se la gara contro il Bologna avesse portato i tre punti, la strada verso la scalata in classifica avrebbe avuto meno ostacoli: «Non possiamo pareggiare come abbiamo fatto contro i rossoblu perdendo quei due punti. Non dobbiamo permettercelo più, soprattutto quando giochiamo in casa». Perotti domenica in trasferta contro il l’Atalanta ha buone chance di partire del 1’, le valutazione diSpalletti fatte in settimana e il ritorno dalla squalifica di Nainggolan potrebbero portarlo a scegliere l’attacco leggero con El Shaarawy e Salah, lasciando per la settimana volta Dzeko in panchina.

L’ATTACCO SENZA DZEKO
Il bosniaco sta trovando alcune difficoltà nel rapporto con il gol: le aspettative ad inizio stagione erano ben diverse dai risultati portati fino ad oggi. Con il bosniaco in campo equilibri e impostazione di gioco subiscono alcune variazioni, a cui Spalletti sembra dare molta importanza: «Con Edin in campo cambia l’aspetto di gioco: i due difensori centrali sono più statici, lui li fa rimanere lì. Invece quando gioco io i difensori hanno più libertà e noi dobbiamo coprire di più» spiega Perotti. Il cambio d’allenatore ha portato con sé anche nuove motivazioni: «Il buono di questa squadra è che ognuno che gioca, che entra o che sta fuori, lo fa benissimo».

NAINGGOLAN ANTI-JUVE
«Non mi vedrete mai vestire la maglia della Juve». Radja Nainggolan dopo gli screzi su twitter con i tifosi bianconeri continua la sua campagna anti-Juventus, con lo scopo di mettere a tacere le voci di mercato che lo vedrebbero lontano dalla Capitale nella prossima stagione: «La Juve è sempre stata la squadra da battere. Ogni anno a giugno sono nella lista giocatori in partenza. Io posso solo dire che sono felice di stare qui e darò sempre il massimo con questa maglia» è la dichiarazione d’amore del centrocampista in un’intervista rilasciata al ‘Match Program’ ufficiale della Roma. Sul secondo posto in campionato il ‘Ninja’ nutre ancora delle speranze: «Con un distacco di sei punti cambia molto. Fino a quando l’aritmetica non ci condanna dovremmo continuare a vincere a prescindere da quello che fanno gli altri. A Bergamo Sarà una gara difficile, anche a loro servono punti per raggiungere la salvezza».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.