Timeout Channel

Il Portale dello Sport

Torna al successo l’Atlante. Espugnata anche San Severo

Condividi l'articolo

Allianz Pazienza Cestistica San Severo – Atlante Eurobasket Roma 53-69

(14-20, 18-15, 7-22, 14-12)

Allianz Pazienza Cestistica San SeveroMarco Contento 12 (3/7, 1/4), Rotnei Clarke 11 (2/5, 1/10), Chris Mortellaro 11 (5/5, 0/0), Andy Ogide 6 (1/6, 1/4), Riccardo Bottioni 4 (1/1, 0/1), Marco Maganza 4 (1/4, 0/0), Iris Ikangi 3 (1/4, 0/2), Michele Antelli 2 (1/2, 0/0), Emidio Di donato 0 (0/1, 0/1), Goce Petrushevski 0 (0/0, 0/0), Simone Angelucci 0 (0/0, 0/0), Simone Franciosi 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 14 / 21 – Rimbalzi: 29 5 + 24 (Chris MortellaroAndy Ogide 8) – Assist: 10 (Rotnei Clarke 3)

Atlante Eurobasket RomaJamal Olasewere 18 (8/16, 0/0), Roberto Gallinat 15 (5/6, 0/1), Alexander Cicchetti 10 (3/5, 0/2), Eugenio Fanti 7 (2/2, 1/2), Gabriele Romeo 6 (2/5, 0/2), Lorenzo Bucarelli 6 (2/3, 0/2), Janko Cepic 5 (0/1, 1/3), Daniele Magro 2 (1/4, 0/0), Valerio Staffieri 0 (0/2, 0/1), Kenneth Viglianisi 0 (0/2, 0/1)

Tiri liberi: 17 / 21 – Rimbalzi: 33 6 + 27 (Alexander Cicchetti 7) – Assist: 10 (Gabriele Romeo 3)

Si conferma quarta forza del girone rosso, l’Atlante Eurobasket Roma, che espugna, con ampio scarto, il parquet dell’Allianz San Severo lasciando gli avversari in penultima posizione in una classifica che pian piano è sempre più delineata con Napoli che battendo Forlì, nel big match della settimana, vola in prima posizione. Per i romani un ritorno al successo dopo quattro ko consecutivi contro le prime tre in graduatoria, gare dove, in particolare con Forlì e Scafati al ritorno il successo è sfuggito solo per episodi negativi. Gara con San Severo con rischi solo per la necessità dei pugliesi di tornare ad un successo lontano da tempo infatti poi come mostrato dal campo troppo netta la superiorità dei romani, che pur penalizzati da falli e dall’infortunio nel terzo quarto di Bucarelli chiudono la gara con ben 16 punti di margine. Primi due quarti sostanzialmente equilibrati con romani che nel primo quarto sfruttano i tanti errori degli avversari raggiungendo anche il +8 all’ottavo sul 10 a 18 dopo un canestro di capitan Fanti. Un quarto con contributo modesto per i padroni di casa del duo Ogide, Clarke di solito fra i più incisivi del team pugliese mentre nell’Atlante inizio concentrato di tutti i giocatori schierati con Olasewere e Gallinat in evidenza. Nella seconda frazione parziale recupero dei giocatori locali che dopo essere andati sotto di 9 al secondo (14 – 23) piazzavano un break di 9 a 0 nei due minuti successivi con Ogide, Bottioni e Contento impattando sul 23 pari. Roma fermava subito lo slancio dell’Allianz e con un parziale di 5 a 12 allungava sul 28 a 35 al nono grazie a Cicchetti e ad un preciso Gallinat. Finale di quarto con i padroni di casa che con due liberi di Clarke andavano al riposo con 3 lunghezze da recuperare e gara aperta ad ogni risultato. Al ritorno dagli spogliatoi la gara cambiava completamente con i padroni di casa che sbagliavano l’inverosimile e Atlante pronta ad approfittarne nonostante l’infortunio di Bucarelli e i quattro falli fischiati, con tecnico per entrambi, ad Olasewere e Gallinat. 36 a 53 al 7° con parziale per gli ospiti di 4 a 18 frutto dei tanti recuperi di una difesa sempre più concentrata e quintetto tutto italiano che si disimpegnava senza difficoltà limitando al massimo Clarke e i tiratori ospiti. L’Atlante, in pieno controllo, arrivava per prima su tutti i palloni vaganti e con il canestro conclusivo di Fanti andava all’ultimo periodo con 18 punti da gestire. Ultimo parziale dove i romani controllavano le ultime velleità degli avversari che dopo aver raggiunto il massimo svantaggio di 20 lunghezze, al secondo, dopo un bel canestro di Romeo recuperavano parzialmente con Contento e Mortellaro fino al – 11 del quinto ( 48- 59). Finale di gara senza ulteriori sussulti e vantaggio che tornava largo nel finale grazie ai canestri di un Jamal Olasewere, senza avversari, che realizzava in serie sia dalla media distanza sia ovviamente sotto canestro dove gli avversari non potevano opporsi. Fra i singoli da segnalare nell’Atlante, che si augura che l’infortunio di Bucarelli si limiti al colpo subito, oltre al già citato Olasewere, sicuramente Cicchetti, Fanti e Romeo che hanno avuto un rendimento costante con canestri nei momenti importanti della gara. Nei padroni di casa bene Contento e in parte Mortellaro, ma fondamentale nella sconfitta il 3 su 15 di Clarke ei soli sei punti di Ogide.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *