Timeout Channel

Il Portale dello Sport

Basket, Serie A2: sorpresona Bergamo, rulli Fortitudo e Treviso (rs web Gazzetta.it)

Condividi l'articolo
Dopo due giornate a Est le due big leader (Leunen stellare) con Montegranaro (+34 a Ravenna), a Ovest oltre a Bergamo, ok Agrigento, Casale e Siena. Tortona in crisi

MILANO — Probabilmente è ancora presto, ma al termine della seconda giornata di A-2 le classifiche iniziano già a sfilacciarsi. A Est rimangono a punteggio pieno soltanto le big Fortitudo e Treviso, insieme ad una sorprendente Montegranaro (+34 a Ravenna). Si sbloccano Udine, Ferrara, Jesi e Roseto, mentre in quattro restano a quota zero, in attesa del posticipo di lunedì sera tra Forlì e Verona. A Ovest le sorprese arrivano da Bergamo, Agrigento, che raccolgono la seconda vittoria e guidano la classifica insieme a Casale (vincente a Cassino dopo un overtime). Secondo successo anche per Siena, che sale a quota uno (a causa della penalizzazione). Primi punti per Eurobasket, Orlandina, Latina e Scafati. Tortona in caduta libera, a zero punti con altre tre squadre.

IL MATCH — Atteso da 17 anni, il derby Ferrara-Cento si annunciava come uno degli appuntamenti più spettacolari della giornata. Il match non ha deluso le attese, ma di sicuro la delusione è arrivata per i tifosi di Cento, arrivati in massa nel capoluogo in occasione della gara – dal loro punto di vista – probabilmente più importante dell’anno. Dopo tre quarti di gioco, sembrava che il loro sogno di rivalsa e (metaforica) emancipazione nei confronti di Ferrara potesse avverarsi: la Benedetto era in pieno controllo del match, avanti per 72-63, trascinata da White, Mays e dall’ex Moreno. Poi improvvisamente la luce si è spenta: paura di vincere? Calo di energie? Qualunque sia il motivo, l’attacco centino si è completamente bloccato di fronte al muro innalzato dalla difesa ferrarese: le triple non entravano più, da sotto non c’era un centimetro per passare. Rinvigorita dal successo delle proprie strategie difensive, la squadra di coach Bonacina ha iniziato a trovare canestri facili anche in attacco, cercando la velocità e pescando spesso l’uomo libero per la tripla o la folata a canestro. Guidata dalla regia occulta di Mike Hall, dalla precisione di Swann e dai muscoli di Fantoni (66 punti in 3), Ferrara ha fatto suo il match e i due importanti punti in palio: 29-14 il punteggio dell’ultimo incredibile parziale.

IL PROTAGONISTA — Lasciate perdere lo spettacolo: badate alla concretezza, perché è quella che ti fa vincere. Ad oggi è probabilmente il miglior acquisto della stagione e non era affatto scontato, nonostante la carriera parli da sola: cinque annate a Cantù (dove ha disputato l’Eurolega) e tre ad Avellino, inframmezzate da una stagione in Bundesliga. È sceso nella realtà dell’A-2 con umiltà e massima determinazione, e in silenzio sta salendo alla ribalta. Stiamo parlando di Maarty Leunen: quando l’Aquila ha bisogno di una giocata vincente, sia in attacco che in difesa, lui c’è sempre. Il primo tempo dell’anticipo di sabato contro Imola non è stato per nulla semplice, con l’Andrea Costa a lungo in vantaggio. Verso la fine del secondo quarto Leunen, insieme a un fantastico Cinciarini, ha cambiato marcia e la gara è andata praticamente in archivio: per lui 19 punti in 28’, 7/7 da due, 1/2 da tre, 7 rimbalzi, 5 falli subiti, 30 di valutazione. Tra Supercoppa e campionato, finora non ha sbagliato un colpo: sta viaggiando con il 50% da tre e oltre il 90% da due. Straordinario.

TOP 5 — Mike Hall (Ferrara) 23 punti in 38’, 5/9 da due, 3/7 da tre, 15 rimbalzi, 6 assist (35 di valutazione). Jeremy Simmons (Montegranaro) 22 punti in 30’, 10/10 da due, 9 rimbalzi (33 di valutazione). Riccardo Castelli (Bakery Piacenza) 25 punti in 25’, 5/6 da due, 3/3 da tre, 9 rimbalzi, 8 falli subiti (37 di valutazione). Niccolò Martinoni (Casale) 21 punti in 41’, 9/16 da due, 15 rimbalzi, 3 stoppate (32 di valutazione). Andrea Renzi (Trapani) 18 punti in 32’, 8/9 da due, 10 rimbalzi, 4 assist (30 di valutazione).

TORTONA, CHE SUCCEDE? — Doveva essere una delle big del girone Ovest, per ora è lontanissima da quell’ambizioso obiettivo. Di quattro gare ufficiali, tra Supercoppa e campionato, ne ha vinta soltanto una: l’unica che non contava, la finalina tra le perdenti della coppa. In classifica è ferma a quota zero: dopo il k.o. casalingo all’esordio contro Siena, sabato sera è arrivata un’altra sconfitta, forse ancora più pesante, in casa dell’Eurobasket. Tortona è rimasta in partita per pochi minuti, poi si è fatta travolgere da un parziale di 16-1, trovandosi in un lampo con uno svantaggio in doppia cifra, che si è allargato fino a -20. Ha provato a rientrare nei quarti centrali, poi è crollata definitivamente, di fronte al dinamismo di Piazza, Amici e Loschi, chiudendo a -21. Troppe palle perse, pochissimi recuperi, medie da tre gravemente insufficienti: questi i sintomi principali di un gruppo ancora slegato, che si affida esageratamente alle soluzioni personali di Knowles, Alibegovic e Blizzard. Cosa sta succedendo? È da inizio anno che la squadra è tormentata dagli infortuni e non riesce a lavorare insieme con continuità. Spizzichini e Ganeto hanno giocato nonostante nonostante non fossero a posto, Gergati non ce l’ha fatta, Ndoja è out da oltre un mese. Il ritardo che la squadra di coach Pansa sta accumulando sulle rivali rischia di diventare davvero pesante.

RISULTATI E CLASSIFICA EST — Fortitudo Bo-Imola 90-79, Jesi-Assigeco Piacenza 97-86, Roseto-Cagliari 86-68, Ravenna-Montegranaro 67-101, Bakery Piacenza-Treviso 79-92, Udine-Mantova 88-74, Ferrara-Cento 92-96, Forlì-Verona (lunedì 15/10 h. 20.45). La classifica: Treviso, Montegranaro, Fortitudo Bo 4; Forlì*, Imola, Ferrara, Udine, Ravenna, Jesi, Mantova, Cento, Roseto; Bakery Piacenza, Cagliari, Verona*, Assigeco Piacenza 0. *una partita in meno.

RISULTATI E CLASSIFICA OVEST — Eurobasket Roma-Tortona 80-59, Bergamo-Virtus Roma 81-59, Cassino-Casale 84-94 d. 1 t.s., Latina-Trapani 92-88, Biella-Agrigento 61-63, Orlandina-Treviglio 80-74 d. 1 t.s., Legnano-Scafati 78-92, Siena-Rieti 87-84 d. 1 t.s.. La classifica: Bergamo, Casale, Agrigento 4; Scafati, Latina, Orlandina, Virtus Roma, Biella, Trapani, Eurobasket Roma, Legnano 2; Siena 1*; Rieti, Cassino, Tortona, Treviglio 0. *3 punti di penalizzazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.