Timeout Channel

Il Portale dello Sport

LA ROMA RISCRIVE LA STORIA: LA CONFERENCE È SUA

Condividi l'articolo

TIRANA – Un urlo rimasto nella gola per tanti, troppi anni: la Roma è campione e porta a casa la prima edizione della Conference League. Lo fa battendo il Feyenoord con un gol di Zaniolo nel primo tempo, su assist di Mancini. Partita complicata come si conviene ad una finale con gli olandesi che in avvio provano ad imporre il proprio gioco. La Roma resta guardinga controlla e riparte con le sue frecce; il piano di Mourinho si complica quasi subito perchè Mkhitaryan, rimesso in piedi in fretta e furia per l’occasione, va Ko, sostituito da Oliveira. Il lampo che poi deciderà il match, lo scaglia Mancini il cui lancio millimetrico in area è raccolto da Zaniolo. Tocco di punta sull’uscita del portiere e 1-0. Nella prima frazione la Roma non soffre il ritorno degli olandesi anzi prova più volte a chiuderla. Nella ripresa peró il Feyenoord ci prova e Rui Patricio in un paio di occasioni ci mette una pezza. La squadra giallorossa arretra troppo, soffre, ma non cade e il risultato di 1-0 lo porta fino in fondo. La prima edizione della Conference League, viene nella capitale e la Roma ritorna a vincere un trofeo europeo dopo la coppa delle Fiere degli anni 60’. Mourinho invece allunga la sua bacheca di trofei alla faccia di chi lo dava per bollito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.