Condividi l'articolo

Reina 6 – bravo su Success e su Beto. Nel resto della gara, non particolarmente impegnato.

Lazzari 6 – spinge tanto sulla fascia, ma rimane leggermente in anonimo.

Luiz Felipe 5,5 – sotto il punto di vista della prestazione bene. Deve fare attenzione alla proprie reazioni. Non può inveire contro gli avversari ogni 3×2.

Patric 5,5 – piazzato male, commette falli elementari. Dal’ 115′ Vavro SV.

Marusic 6,5 – un intervento in chiusura da applausi. E’ il migliore della linea difensiva. Può essere schierato sia a destra che a sinistra, lui gioca senza paura. Dall’80’ Hysaj 6 – prestazione senza infamia e senza lode.

Milinkovic 6,5 – qualche sbavatura di troppo, ma offre una prestazione di sostanza. A tratti pericoloso.

Leiva 6 – cerca di assemblare centrocampo e difesa, ci riesce. Dal 46′ Cataldi 7 – quel lancio è perfezione, gioia per gli occhi.

Luis Alberto 5,5 – non considerando qualche gesto tecnico di risonanza, ci si aspettava di più da lui.

Felipe Anderson 6 – Parte bane, col passare dei minuti cala. Dal 102′ Romero 6 – ha avuto poco spazio e pochi palloni giocabili per esprimersi.

Muriqi 6 – viene servito tante volte, e nella maggior parte è sul pezzo. L’impegno c’è, e gli va riconosciuto. Dal 71′ Immobile 7,5 – devastante. E’ il punto di riferimento di questa squadra. Certo, non lo scopriamo oggi, ma ogni volta lo conferma. Ancora una volta trascina la sua Lazio.

Zaccagni 6 – ancora una volta uno stop fisico, aveva offerto spunti interessanti. Dal 46′ Moro 6 – qualche guizzo, niente di più; ma va bene così.

All. Sarri 6 – la Lazio si è qualificata. L’obiettivo è stato raggiunte, anche se non senza difficoltà. L’Udinese ha contrastato i biancocelesti più sul punto di vista fisico che tattico. Ancora una volta Immobile è stato decisivo, è necessario trovare qualche soluzione diversa. Ora testa all’Atalanta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *