Timeout Channel

Il Portale dello Sport

Lazio-Udinese: le pagelle del match

Immagine presa da 'Ilmessaggero.it'.

Condividi l'articolo

Reina 4,5 – troppo passivo. Non si pretendono miracoli, ma parte in ritardo su tutti i gol.

Lazzari 5 – Beto gli fa mangiare la polvere. Prestazione non all’altezza.

Patric 4 – si dimentica di Beto sul primo gol; dalla sua fragilità agonistica nasce il goal del 2-0; si fa espellere senza senso.

Acerbi 6 – aldilà dei 4 goal subìti, che inevitabilemente sono un dato negativo, bravo a segnare. Stava quasi per decidere il match. Sul goal di Arslan la squadra lascia il centrocampista da solo, lui dovrebbe coordinare e prevedere questi aspetti.

Hysaj 5,5 – in difesa è il migliore dei suoi, ma in fase offensiva ancora non si notano miglioramenti.

Milinkovic-Savic 6,5 – una certezza. E se comincia a fare anche questi goal con il piede debole, attenzione…sono dolori!

Cataldi 5,5 – forse la pioggia, il campo non in perfette condizioni, non gli permettono di esprimersi al meglio. Dal 78′ Cataladi 5 – all’ultimo minuto doveva solamente proteggere con il corpo il pallone e apsettare che questo uscisse dal campo.

Luis Alberto 5,5 – tanti passaggi sbagliati, impreciso. Ha fatto vedere solamente qualche guizzo, ma nulla di rilevante. Dal 64′ Basic 6 – ottimo assist servito per Acerbi.

Felipe Anderson 5,5 – ad eccezione della falcata che si conclude con il gol di Immobile, non si vede per il resto della partita. Dal 59′ Radu 6 – gioca veramente poco in questa stagione, entrare in campo con questo clima non è semplice. Bravo.

Immobile 6,5 – dà anima e corpo. Oltre il risultato, lui lotta su tutti i palloni.

Pedro 6,5 – ancora una volta in goal. Dalla sua marcatura la Lazio cresce, fino a passare in vantaggio. Scuote la sua squadra.

All. Sarri 5,5 – quante difficoltà. I suoi erano riusciti a sistemare la gara, serviva solamente difendere nel migliore dei modi la porta. La squadra lascia completamente solo Arslan, e si fa beffare in tal modo. Anche i calci piazzati a sfavore vanno preparati minuziosamenti, questi episodi valgono appunto 3 punti preziosi. Di contro, tuttavia, è doveroso sottolineare la forza nel reagire dei biancocelesti, che si sono risollevati dopo essere rientati negli spogliatoi all’intervallo sul risultato di 1-3.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.