Timeout Channel

Il Portale dello Sport

UN GOL CASUALE CONDANNA UNA ROMA INGUARDABILE A BOLOGNA

Condividi l'articolo

BOLOGNA – Una Roma brutta a tratti indisponente e soprattutto senza mordente in attacco, viene sconfitta al Dall’Ara grazie ad un gol abbastanza casuale di Svanberg che al 35’ per anticipare un avversario dopo uno stop sbagliato, ciabatta in porta un piattone di destro che s’infila all’angolino della porta difesa da Rui Patricio. Sarà l’unico tiro in porta della squadra di Mihajlovic che trova un successo alquanto insperato, contro una Roma povera di idee ma comunque meritevole del pareggio: ma Abraham ritorna il giocatore confusionario ed arruffone di qualche settimana fa (e si becca pure un giallo stupido che gli farà saltare la sfida di sabato con l’Inter) e Shomudorov, entrato per l’infortunato El Sharaawy (prova negativa anche per lui finché è stato in campo), assolutamente impalpabile. Se poi ci aggiungiamo che Mkhitaryan tutto solo davanti al portiere si fa ipnotizzare da Skorupsky, sprecando la palla del possibile 1-1 e che Zaniolo vaga per il campo senza costrutto al quale non viene fischiato un fallo nemmeno per sbaglio, il quadro è completo. Alla fine da questo turno infrasettimanale Mourinho non si porta via nulla di buono se è vero che i punti per la classifica non sono arrivati e visto che contro l’Inter mancheranno Karsdorp (ammonizione da idiota quella presa dall’olandese nel finale, per essersi attaccato con un avversario), Abraham e pure El Sharaawy per problemi fisici. Come dire al peggio non c’è mai fine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.