Timeout Channel

Il Portale dello Sport

Virtus Roma sconfitta dalla Pallacanestro Trapani nel Torneo “Città di Ferentino”

Condividi l'articolo

romatrapani2Virtus Roma – Pallacanestro Trapani 74-83 (15-15; 34-34; 53-59)

Esce sconfitta la Virtus Roma nella prima delle due semifinali del 1° Torneo di Basket “Città di Ferentino”, in corso di svolgimento nella città ciociara. In un match disputato con un caldo torrido all’interno della struttura di gioco, la squadra di Guido Saibene ha visto prevalere la formazione siciliana della Pallacanestro Trapani per 83-74. I 9 punti di scarto tra le due squadre sono maturati interamente nella seconda parte di gara. Il match è stato equilibrato, è iniziato con ritmi abbastanza lenti per poi accendersi nella ripresa, con la qualità del gioco che ne ha risentito positivamente. I vari strappi nel punteggio operati dai ragazzi di coach Ugo Ducarello non hanno permesso a Roma di rientrare del tutto in gara, nonostante Maresca e compagni non abbiano mai mollato, ma anzi lottato fino allo scadere. Bene Callahan, sempre più pedina fondamentale negli equilibri della Virtus; positivo anche Voskuil, che a suon di triple ha provato prima a regalare un largo vantaggio ai suoi, poi a recuperare lo strappo effettuato dai siciliani. Bene anche Olasewere. Doppia cifra per Maresca e Bonfiglio (11 punti a testa), rivedibile Meini. Domani alle ore 18 la Virtus tornerà in campo nella finalina per il 3° posto, affrontando la Benacquista Latina.

romatrapani1

La cronaca:

PRIMO QUARTO: Si inizia con un caldo asfissiante ed i ritmi di gioco ne risentono. La Virtus va avanti nel punteggio, ma Tommasini regala subito il pari a Trapani. Meini si trova poco dopo l’inizio del match già a quota 2 falli commessi e Bonfiglio deve prendere in mano le redini della regia. Callahan sotto canestro regala punti ad una Roma che appare fin da subito deficitaria nella fase difensiva. Perfetta parità al 10′, 15 pari.

SECONDO QUARTO: La triade Voskuil-Maresca-Bonfiglio conduce Roma ad un buon vantaggio di 10 punti allo scoccare della metà del secondo quarto. Si provano sia soluzioni dall’arco che soluzioni con un attacco diretto al ferro, che vanno a buon fine dopo qualche errore di troppo. Trapani prova a scuotersi e lo fa con successo: Roma continua a concedere troppo in difesa e viene spesso sovrastata in quanto a fisicità. Due triple di Filloy, i punti di Ganeto e la forza di Andrea Renzi costruiscono un micidiale parziale di 12-2 che fissa il punteggio all’intervallo sul 34 pari. Callahan a quota 10 punti, Voskuil a 8.

TERZO QUARTO: Cala la percentuale dall’arco di Roma e Trapani ne approfitta per andare in vantaggio. La partita diventa più avvincente ed a metà del quarto lo score segna un +7 Trapani (45-52). Per Roma si mette in mostra Benetti. Saibene nel momento di difficoltà cerca di fermare l’offensiva trapanese con una difesa a zona, tattica già utilizzata negli ultimi match in situazioni delicate. I siciliani non si disuniscono e nonostante Roma vada a referto attaccando il ferro, Renzi e Ganeto, con l’aiuto del campione d’Italia Chessa, mandano le squadre a giocarsi l’ultimo quarto partendo dal +6 Trapani (53-59).

ULTIMO QUARTO: 10′ finali scoppiettanti con buone percentuali da lontano per entrambe le squadre. Voskuil ed Olasewere tentano di porre rimedio alla situazione di svantaggio ma Viglianisi e Filloy regalano una definitiva distanza di sicurezza nel punteggio ai propri compagni. Benetti, Casagrande e Callahan sono usciti tutti per aver esaurito il numero di falli a disposizione. La fase offensiva romana ha ben funzionato, al contrario di quella difensiva che ha concesso troppo e sulla quale Saibene avrà ancora molto da lavorare. Trapani ha ben amalgamato un attacco concreto ed una difesa tenace. Finisce 83-74 per i siciliani.

romatrapani3

Le parole di Saibene a fine match: «E’ stato un test utile, Trapani ci ha messo in difficoltà sia per la sua taglia maggiore sia perché abbiamo sofferto alcune situazioni tecniche nelle quali dobbiamo migliorare, soprattutto a livello difensivo. Perdere Benetti, Casagrande e Callahan per falli, con Olasewere, Maresca e Voskuil a quota 4 ci ha condizionato, togliendoci quella freschezza che ci ha consentito di restare a contato per buona parte dell’incontro».

Il tabellino:

Virtus Roma: Benetti 7, Olasewere 7, Meini, Maresca 11, Leonzio, Casagrande 4, Bonfiglio 11, Callahan 17, Hussin, Voskuil 17, Garofolo ne, Zambon ne. All. Saibene.

Pallacanestro Trapani: Renzi 17, Tommasini 11, Gloria 6, Chessa 9, Ganeto 11, Viglianisi 7, Filloy 14, Griffin 8, Molteni ne, Costadura ne, Fontana ne. All. Ducarello.

fonti foto:

-Facebook Virtus Roma

-Facebook Pallacanestro Trapani

Matteo Buccellato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.