Timeout Channel

Il Portale dello Sport

Lazio Primavera, scialbo 0-0 con il Palermo

Condividi l'articolo

Simbolo-lazioPrestazione sottotono per i ragazzi della Lazio Primavera allenati da coach Simone Inzaghi. Nel debutto casalingo in campionato, arriva uno 0-0 contro l’ostico Palermo che permette ai biancocelesti di salire a quota 4 punti in classifica (rosanero a quota 2). Partita con poche emozioni: la Lazio gioca meglio nella prima parte di gara ma non trova la via del gol. Rete a cui va vicinissimo il Palermo con il talentuoso La Gumina, che davanti al portiere laziale Matosevic si fa parare il tiro con il piede. Nel secondo tempo il centravanti rosanero sfiora ancora il vantaggio, mentre Matosevic evita il gol del Palermo in almeno altre due occasioni. Sussulti pericolosi della Lazio sul finire del match: prima Murgia semina il panico nell’area di rigore siciliana vedendosi negare il tiro solo grazie ad un prodigioso intervento di Giuliano all’ultimo istante, poi allo scadere del recupero Folorunsho spara fuori da buona posizione. Mister Inzaghi alla fine del match ha rilasciato queste dichiarazioni: “Il Palermo è una squadra forte, ci ha reso la vita difficile. Il risultato è giusto, in altre occasioni abbiamo giocato meglio; dobbiamo migliorare soprattutto nella fase offensiva, anche se a centrocampo abbiamo fatto una buona gara. Bravo Matosevic che ha salvato il risultato in più di un’occasione”.

Il tabellino:

LAZIO (4-3-3): Matosevic; Dovidio, Mattia, Quaglia, Germoni; Murgia, Borecki, Rokavec (dal ’32 Bezziccheri); Palombi, Rossi (dal 18′ st Folorunsho), Manoni (dal 15′ st Calì). A disp. Cazzari, Bernardi, Cinti, Cardelli, Pedrazzini, Cardoselli, Nolano, Cotani. All. Inzaghi

PALERMO (4-2-3-1) : Marson; Pezzella, Pirrello, Punzi (dal ’37 Dalia), Giuliano; Toscano, Costantino; Grillo (dal 45’+1 Gattabria), Ferchichi, Palmisano (dal 29′ st Pane); La Gumina. A disp. Di Franco, Maddaloni, Plescia, Lo Faso, Maniscalchi, Tafa. All. Bosi.

ARBITRO: Dionisi (sez. L’Aquila).
ASS.: Rotondale- Sante Marinenza

NOTE. AMMONITI: Germoni, Mattia, Folorunsho, Quaglia (L), Toscano, Punzi (P)

Matteo Buccellato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.